Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Giovani Democratici: “No a vendita beni confiscati”

 CASAL DI PRINCIPE. I Giovani Democratici di Casal di Principe hanno organizzato l’iniziativa a sostegno dell’appello di Don Ciotti, presidente nazionale di Libera, per chiedere al governo e al parlamento di ritirare l’emendamento sulla vendita dei beni confiscati.

L’iniziativa, intitolata “Niente regali alle mafie,i beni sono cosa nostra”, si è svolta domenica 29 novembre in piazza villa, a Casal di Principe, dove è stato allestito uno stand per la raccolta delle firme.

Grande soddisfazione è stata espressa dai dirigenti dei Giovani Democratici, tra cui Ennio Natale, che afferma: “La riuscita di questa iniziativa attesta il forte impegno dei Gd sui temi della legalità e della lotta alla camorra. I beni confiscati sono di tutti e quindi utilizzati per finalità sociali”. “Sono state raccolte più di 150 firme, – spiega Michele Corvino – a dimostrazione che qualcosa sta cambiando. Abbiamo costituito da poco il circolo dei Gd e il nostro impegno sarà quello di portare avanti iniziative politiche volte a creare un alternativa seria e credibile per i giovani. Ringraziamo per la collaborazione il presidente provinciale di Libera-Caserta Valerio Taglione e il segretario provinciale dei Giovani democratici di Caserta, Marco Villano, che ha organizzato l’iniziativa in gran parte dei comuni casertani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico