Campania

Pagani, agguato dell’agosto 2008: tre arresti contro clan Fezza

 SALERNO. Tre uomini ritenuti affiliati al clan Fezza sono stati arrestati a Pagani, nel salernitano,per il duplice omidicio avvenuto il 18 agosto 2008, nella piazza principale della cittadina, …

… quando furono uccisi un 44enne di origini tunisine, Aziz Ben Mahaud, detto ‘Marco’, e il cugino 33enneAlessandro Cascetta. Un’altra persona rimase ferita.

Si tratta di Francesco Fezza, 22 anni,Andrea De Vivo, 24 anni, che erano a piede libero e sono stati tradotti in carcere, mentre il 31enne Vincenzo Confessore era già detenuto. Sono accusati di omicidio aggravato in concorso, tentato omicidio, porto e detenzione illegale di armi, ricettazione ed incendio, con l’aggravante di favoreggiamento esterno ad un’associazione di stampo camorristico. provvedimenti emessi dal gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Dda diretta dal procuratore Franco Roberti, sono stati eseguii dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Salerno, diretti dal tenente colonnello Francesco Merone, assieme ai colleghi della compagnia di Nocera Inferiore, diretti dal tenente colonnello Massimo Cagnazzo.

Secondo gli inquirenti si sarebbe trattato di un regolament odi conti. L’obiettivo dei sicari era il tunisino poiché si sarebbe messo in proprio nello spaccio di droga in città, a prezzi più competitivi, dunque contro gli interessidel clan Fezza, che controlla le attività illecite nella zona. L’altra vittima, Alessandro Cascetta, non c’entrava nulla: era solo un lavoratore in partenza per il nord Italia che ebbe la sfortuna di ritrovarsi nella linea di fuoco dei killer.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico