Campania

Napoli, pirateria audiovisiva: 35 arresti e sequestri contro clan Mazzarella

Guardia di FinanzaNAPOLI. Sono 35 gli ordini di custodia cautelare eseguiti, in un’operazione congiunta contro la camorra nel settore della pirateria audiovisiva,dai finanzieri dei comandi provinciali di Roma e Napoli e del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata.

Dall’alba di martedì sono state effettuate 125 perquisizioni domiciliari a Napoli e provincia e sequestrati beni per un valore di oltre 20 milioni di euro.

Nel mirino il clan Mazzarella che controllavail mercato dei falsi dvd nei quartieri centrali di Napoli, e, in base a un accordo, versava 25mila euro al mese nelle casse degli altri clan deiMisso e dei Sarno per non avere interferenze nel business della contraffazione di film.

Tra gli arrestati Anna Cirielli, moglie del boss Gennaro detenuto dal 2006, e Stefania Prota, moglie di Francesco, figlio del boss, anch’egli in carcere, per gli inquirenti le reggenti del clan. Altre 12 persone sono indagate.

Smantellato anche il ‘parco auto’ del gruppo, composto da 150 vetture e moto, tra le quali una Lancia Libra blindata. In particolare, ben 25 di queste, acquistate negli ultimi 15 mesi, erano intestate a un nullatenente.

L’inchiesta è partita nel 2006 con il sequestro all’aeroporto di Roma-Fiumicino di una partita ingente di dvd falsi destinata al mercato laziale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico