Campania

Napoli, David Ambrosio espone nel complesso di San Severo al Pendino

David AmbrosioNAPOLI. Se fosse un libro sarebbe un volume coloratissimo zeppo di immagini. Se fosse una città sarebbe la cosmopolita New York.

Se fosse un’auto, invece, sarebbe uno smisurato quanto pratico fuoristrada. È David Ambrosio, uno dei protagonisti della mostra “Dialoghi d’arte” ospitata, fino al prossimo 27 novembre, nei giorni feriali, dalle ore 9 alle 18, nel complesso monumentale di San Severo al Pendino, in via Duomo 286, a Napoli.Ingresso libero.

Alla collettiva d’arte contemporanea, organizzata dall’associazione culturale Euro Arte Italia, Ambrosio presenta quattro opere fotografiche su tela dal titolo “La Solitudine”, “Nel vento il Tempo”, “Nel mare” e “Maternità”.

«I miei soggetti preferiti – racconta il giovane artista partenopeo – sono volti, sguardi di persone della strada, pezzi di vita vissuta… senza trascurare i paesaggi. Naturalmente, vivendo in una metropoli come Napoli ho a disposizione un’immensità di personaggi e scenari che solo una città come questa può offrire».

Reduce dal successo riscontrato con “Aspettando la Biennale del Libro d’artista”, che si è tenuta a Marano nelle sale di Palazzo Merolla dal 10 ottobre al 10 novembre, dove ha presentato il libro “Sul Muro” che si compone di 10 foto di murales tutti rigorosamente fotografati a Napoli e trasportati su cartoncino tagliati a puzzles, David Ambrosio si prepara ora a una nuova esposizione stavolta ambientata a Officina creativa, sempre a Napoli.

«La mia speranza – conclude l’artista con vocazione da fotografo sin da bambino – è che gli spazi e gli eventi disposti a dare visibilità ai tanti talenti napoletani si moltiplichino quanto prima, visto che per ora ce ne sono ben pochi».

Partecipano alla collettiva, insieme con Ambrosio: Salvatore Di Palma, Carmelo Rossi, Vincenzo Attanasio, Rita Balestra, Luciano Basile, Giovanni Cerino, Vanda Di Napoli, Immacolata Di Palma, Rosa Fortunato, Irma Liguori, Adriana Malvano, Giovanni Moscovicci, Nunzia Orsini e Loreta Todorova.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico