Campania

Fil.Mare, a Castel Volturno sfila il cinema italiano

Carolina CrescentiniParata di stelle ieri sera 27 novembre all’Holiday Inn di Castelvolturno (Caserta). La seconda edizione del festival cinematografico “Fil.mare” ha, infatti, ospitato personalità dello sport e dello spettacolo per sancire lo stretto connubio esistente fra i due mondi.

Sul palco della sala congressi, presentati dalle briose gemelle Squizzato di “Mezzogiorno in famiglia” e dal sempre professionale e arguto direttore artistico Valerio Caprara, si sono avvicendati personaggi storici del velismo nostrano, insigniti di meritati riconoscimenti compreso il premio Diocleziano, e personalità eminenti del cinema e della musica made in Italy.

Il produttore nonché presidente del Napoli calcio, Aurelio De Laurentiis, sollecitato dalle incalzanti domande di Caprara, ha parlato a tutto tondo del suo lavoro, caratterizzato, fin dagli esordi, da una professionalità unica, che, ancora oggi, si divide equamente tra opere di qualità e di cassetta. De Laurentiis ha, indubbiamente, sollevato l’entusiasmo degli spettatori presenti quando ha affermato, senza mezzi termini, che sia nelle vesti di produttore che in quelle di presidente calcistico ha un unico committente, ovvero il pubblico.

Successivamente, il cantautore Enzo Gragnaniello si è esibito in una versione unplugged e commovente della mitica “Cu’ mme”, suscitando applausi a scena aperta. È stata, poi, la volta dell’attrice emergente Carolina Crescentini, che ha dimostrato verve, simpatia e spigliatezza nel parlare della sua carriera in costante ascesa e, soprattutto, nel ringraziare il suo agente e il regista Fausto Brizzi, che, per primi, hanno puntato sul suo talento sconosciuto. La bella Carolina ha, quindi, ceduto il palco al cineasta Giuseppe Ferrara, maestro del cinema d’impegno civile e autore del celeberrimo “Cento giorni a Palermo”.

Giuseppe TornatoreÈ stata proprio questa pellicola a lanciare il momento clou della serata, ovvero l’intervista al premio Oscar Giuseppe Tornatore. Il regista siciliano ha, infatti, ricordato i suoi esordi proprio sul set del film di Ferrara, che ha pubblicamente osannato. Ha, inoltre, ribadito quanto all’estero il nostro cinema sia amato e desti curiosità anche in tempi, come gli odierni, alquanto lontani dalle gloriose performance dei decenni passati. Ha, infine, riconosciuto il valore della manifestazione di Castelvolturno, inserita a pieno diritto nell’ambito delle migliori kermesse internazionali di cinema sportivo, augurando lunga vita a iniziative di questo genere in un territorio ricco di risorse naturali ed umane, sfruttate, però, in modo spesso indegno.

Le presentatrici hanno, in coda, annunciato l’inizio di una serie di proiezioni tra Caserta e Castelvolturno legate ai temi di “Fil.mare”, dando l’arrivederci alla terza edizione.

De Laurentiis premiato da Valerio Caprara

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico