Campania

False vendite on line: scoperti due truffatori di Teramo e Cosenza

Polizia postaleBENEVENTO. Effettuavano false vendite on line spacciandosi per grossisti di notebook o scarpe Hogan. Agli ignari clienti la merce o non arrivava mai a destinazione oppure venivano rifilati tuberi al posto delle rinomate scarpe.

La truffa è stata denunciata da diversi clieni del beneventano e scoperta dalla polizia giudiziaria della sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Benevento, che ha denunciato due esperti di informatica: un 25enne di Giulianova (Teramo), specializzato nella vendita on-line di notebook, e un 64enne di Rende (Cosenza), il quale aveva avviato in rete una redditizia vendita di scarpe Hogan.

Nel primo caso, una volta che ignari acquirenti, soprattutto studenti, avevano concluso l’acquisto della merce mediante ricariche poste-pay, il venditore non spediva la merce e si dileguava. Per evitare ogni responsabilità penale, il truffatore aveva lasciato volutamente “tracce” in rete riconducibili a sua madre, completamente estranea all’attività messa in piedi dal figlio.

Per quanto riguarda il secondo caso, invece, al termine delle aste on-line e una volta ricevuto l’accredito del denaro, il truffatore provvedeva celermente alla spedizione della merce agli acquirenti, fornendo anche il numero di tracciatura del pacco. All’interno, però, inseriva dei “tuberi” invece che le attese scarpe. Una volta che la merce giungeva a destinazione, il truffatore imputava ogni responsabilità ai vettori addetti al trasporto presentando agli stessi richiesta di risarcimento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico