Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Gas, in arrivo agevolazioni sulle bollette

 CAIAZZO. Dopo il bonus elettrico a sostegno dei cittadini di Caiazzo arriva il Bonus Gas. A comunicarlo l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Stefano Giaquinto

… che invita i caiatini a presentare le domande a partire dal 15 dicembre 2009 ed entro il 30 aprile 2010, richieste che saranno di efficacia retroattiva al 1 gennaio 2009.

“Questa nuova misura sociale permetterà alle famiglie con basso reddito di ottenere un risparmio sulle bollette del gas pari al 15 per cento circa (al netto delle imposte) – ha spiegato il primo cittadino – Si andrà infatti da un minimo di 25 euro per bassi consumi, ad un massimo di 160 euro per le famiglie fino a quattro componenti. Inoltre per le famiglie composte da oltre quattro membri il bonus oscillerà da un minimo di 40 euro fino ad un massimo di 230 euro”.

Il valore del Bonus Gas sarà differenziato in ragione della zona climatica, della tipologia di utilizzo e della numerosità delle persone residenti nell’abitazione. Il diritto all’agevolazione ha una validità di 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere l’eventuale rinnovo, il consumatore dovrà presentare una domanda accompagnata da nuova certificazione Isee aggiornata, che attesti il permanere delle condizioni di disagio economico.

Potranno accedere al bonus i clienti domestici con indicatore Isee non superiore a 7.500 euro, nonché le famiglie con 4 a più figli a carico con reddito non superiore a 20mila euro. Inoltre potranno beneficiare della misura sociale tutti coloro che, in presenza di requisiti Isee e di residenza, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali a gas naturale.

Per i clienti domestici che hanno sottoscritto direttamente un contratto per la fornitura di gas naturale, il bonus sarà riconosciuto come una componente in deduzione nelle bollette; per tutti coloro che usufruiscono, invece, di impianti di riscaldamento centralizzati, sarà riconosciuto attraverso un bonifico intestato al beneficiario.

“Anche per il Bonus gas – conclude Giaquinto – è prevista una portabilità totale e gratuita: è riconosciuta a prescindere dal venditore con cui è attivo il contratto”. Maggiori informazioni sull’intera procedura possono essere richieste presso il Settore 5 (anagrafe-stato civile- elettorale) dell’ente municipale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico