Aversa

Strisce blu, “Nuova Italia” chiede sosta gratis nei giorni festivi

Flavia Cannavale AVERSA. Anche il circolo “Nuova Italia” chiede chiarimenti sulle strisce blu, ovvero sui parcheggi a pagamento introdotti dall’amministrazione.

Il sodalizio vicino al Pdl sottolinea “i disagi dei cittadini, specie coloro i quali abitano in palazzi antichi privi di un posto macchina, o in palazzi dove l’unico parcheggio per la propria auto è la strada, per non dimenticare i tantissimi commercianti della città che ogni giorno raggiungono la propria attività commerciale con mezzi privati esono costretti a lasciare le proprie auto in strada, e come premio per la propria giornata lavorativa si trovano pagare una cifra esorbitante”.

“Nuova Italia” afferma di volersi portavoce carico di tali disagi e, attraverso l’assessore Gianpaolo Dello Vicario, chiede al Comune, sull’esempio di altre città campane comeNapoli e Caserta, di rendere gratuito il parcheggio almeno di domenica e nei giorni festivi. Per quanto riguarda, poi, i cittadini che non hanno parcheggio privato, il circolo chiede dicontinuare l’iniziativa già intrapresa nella zona sud della città (Parco Coppola) ed estenderla anche a quellasettentrionale di Aversa, ovveroalmeno nella parte sottostante gli appartamenti creare un abbonamento annuo con una somma simbolica da pagare per le strisce blu.

Antonio Scarano, dirigente del circolo “Nuova Italia” di Aversa, spera in un risultato positivo Così come il neodirigente del circolo Renato Tramontano, che afferma: “Spero che il Comune ben presto prenda una giusta ed equilibrata decisione per far modo che i cittadini possano continuare ad avere fiducia verso i nostri amministratori”.

Flavia Cannavale (nella foto) sottolinea che “le iniziative del circolo non saranno solo utopie ma con l’aiuto di tanti potrebbero presto trasformarsi in pura realtà: una realtà senz’altro migliore per la nostra città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico