Aversa

Presidenza Provincia, prende quota la candidatura di Ciaramella

Domenico Ciaramella AVERSA. Salta l’accordo con l’Udc a livello regionale ed il Pdl dovrà scegliere un proprio nome anche per le prossime provinciali.

Ed ecco, allora, che guadagna posizioni l’ipotesi di Domenico Ciaramella a candidato del centrodestra per la presidenza dell’amministrazione provinciale di Caserta. I guai giudiziari dei maggiorenti dell’ex Forza Italia e Alleanza Nazionale ai diversi livelli che in questi giorni stanno riempiendo le pagine dei giornali, hanno fatto, quasi certamente, riaprire i giochi anche per la presidenza della provincia.

A questo punto, dato atto del mancato apparentamento con l’Udc che chiedeva la poltrona più alta di corso Trieste per un proprio uomo (Mimi Zinzi, ndr) e considerato che anche il parlamentare azzurro Carlo Sarro ed il sindaco di Pignataro Maggiore Giorgio Magliocca non sarebbero considerati più tra i papabili, il nome di Ciaramella riacquista smalto. Aversa, infatti, è la città più importante della provincia di Caserta ad essere amministrata dal centrodestra. Inoltre, il primo cittadino normanno ha dalla sua la circostanza che in circa otto anni di amministrazione non è stato mai nemmeno sfiorato da inchieste, aspetto non secondario in questo determinato momento storico, vanta anche l’esperienza accumulata in tanti lunghi anni nell’amministrazione di una città grande e difficile da gestire.

Da parte sua, il possibile candidato del Popolo della Libertà si schermisce e a chi gli fa notare che le sue quotazioni sono in rialzo, con un sorriso sornione risponde: “Ho sempre detto di essere a disposizione del mio partito e lo ribadisco. Se sarà necessaria la mia presenza non mi tirerò indietro, quale che sia la decisione”.

Insomma, la risposta giusta da parte di chi sa di potersi giocare la carta in un momento che appare propizio per il centro destra in Terra di Lavoro. Un’eventuale candidatura di Ciaramella, inoltre, potrebbe eliminare, una volta per tutte, il dualismo tutto aversano tra lo stesso sindaco Ciaramella ed il suo compagno di partito il consigliere regionale Giuseppe Sagliocco, che teme di poter essere ostacolato in una sua ricandidatura e rielezione proprio da un’eventuale candidatura al consiglio regionale del sindaco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico