Aversa

Nessun centro commerciale in Ex Texas, ecco la sentenza

 AVERSA. E’ finalmente intervenuta l’attesa pronuncia del Tar sulla vicenda del centro commerciale in viale Kennedy, nell’area ex Texas.

In data 25 novembre sono state pubblicate due sentenze della Terza Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania, la numero 7996/2009 e la numero 7997/2009, con le quali, rispettivamente, sono stati decisi i ricorsi proposti dalla società Yorik s.r.l. (per l’annullamento del diniego alla realizzazione del centro commerciale) e da alcuni commercianti di Aversa (per l’annullamento del permesso con il quale era stata autorizzata la realizzazione dell’indicata struttura commerciale).

Il difensore del Comune di Aversa, l’avvocato Giuseppe Somma, ha evidenziato che “entrambe le sentenze dichiarano la improcedibilità dei ricorsi per sopravvenuta carenza di interesse a coltivare l’impugnativa dei provvedimenti oggetto di gravame”.

In particolare, la società Yorik s.r.l. aveva chiesto l’annullamento del diniego emesso dell’Amministrazione Comunale sulla richiesta di concessione per la realizzazione del centro commerciale. L’indicato diniego era stato espresso in ragione della mancanza del Piano Commercio (Strumento di Intervento per l’Apparato Distributivo, Siad). Ebbene il Tar Campania dopo aver preso atto dell’intervenuta approvazione dell’indicato strumento con delibera del Consiglio Comunale numero 17 del 3 luglio 2009 “nel quale non risulta però inserito l’immobile nel quale la ricorrente intende allocare la media struttura di vendita per cui è causa”, ha ritenuto che “tale circostanza determina la sopravvenuta carenza di interesse della ricorrente a coltivare l’impugnativa dell’originario diniego, motivato proprio con la mancata previa adozione del Siad”.

Con riguardo invece al ricorso proposto da alcuni commercianti aversani, la Terza Sezione del Tar Campania, preso atto dell’intervenuto annullamento, in sede di autotutela, del permesso di costruire numero 150 del 2007 con il quale era stata autorizzata la realizzazione dell’indicato centro commerciale, ha ritenuto che “tale circostanza, rendendo non più possibile la realizzazione delle strutture commerciali in questione, determina, dunque, la sopravvenuta carenza di interesse dei ricorrenti a coltivare l’impugnativa dei predetti titoli edilizi”.

Si conclude così una vicenda che ha suscitato tante polemiche e portato alle dimissioni dell’allora dirigente dell’Ufficio Tecnico, ingegner Gennaro Pitocchi. Dunque, sfumano definitivamente le possibilità, per i proprietari dell’indicato immobile, di poter realizzare il discusso centro commerciale.

“Ancora una volta – ha dichiarato il sindaco Domenico Ciaramella – l’amministrazione comunale dimostra ai commercianti ed all’intera città l’attenzione che ha sempre avuto e sempre avrà nei confronti di questa categoria. Abbiamo sempre detto, ed oggi, finalmente, anche la giustizia, attraverso il Tar Campania, si è pronunciata: nell’ex Texas non sorgerà alcun centro commerciale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico