Aversa

Confesercenti: “Quale futuro per Aversa? Ecco le nostre proposte”

Maurizio Pollini AVERSA. La Confesercenti Provinciale di Caserta, nell’ambito dell’incontro “Quale idea di futuro per la città di Aversa”, ha formulato diverse proposte …

… per fornire un valido contributo in una città dove operano 3.500 tra aziende del settore commercio, turismo e artigianale.

Il documento da noi presentato – afferma il presidente provinciale Maurizio Pollini –rappresenta ancora una volta la volontà della Confederazione di lavorare con grande spirito di sinergia e collaborazione con le istituzioni locali”.

Ecco le proposte.

Per il futuro urbanistico e commerciale della città di Aversa, la Confesercenti ritiene indispensabile la realizzazione del Centro Commerciale Naturale. Uno strumento valido per favorire le attività imprenditoriali sviluppando una nuova metodologia di lavoro e di rapporto con il consumatore. In tale ottica, la confederazione, inoltre, ha già contattato la Facoltà di Architettura della Sun per la realizzazione di strade paesaggio corredate da arredo urbano.

Rivalutazione del centro storico di Aversa al fine di incentivare la permanenza degli storici esercizi di vicinato e delle botteghe, consentendo la nascita di nuove imprese attraverso l’abbattimento di tasse comunali per almeno due anni. Favorire la realizzazione di vetrine e attività con un design identificativo del centro storico normanno. Installazione di una postazione della polizia municipale nel centro storico per la sicurezza delle attività e dei cittadini residenti.

Piano traffico. Rivisitazione della conurbazione di tutta la città che non prevede necessari stravolgimenti, bensì diventi un dispositivo efficace per il miglioramento della qualità della vita e consenta anche alle attività commerciali del centro e della periferia di sopravvivere.

Piano sicurezza. Incentivazione della videosorveglianza per l’intera città di Aversa. Non c’è sviluppo se mancano sicurezza e legalità.

Piano parcheggi. Prevedere un abbattimento delle tariffe nelle strisce blu o addirittura l’esenzione dal pagamento nei giorni festivi. Aumento delle aree sosta gratuite. Sviluppo di convenzioni tra le ditte che gestiscono i parcheggi e le attività commerciali per sviluppare il servizio a costi contenuti.

Arredo urbano delle piazze con verde attrezzato e panchine per favorire gli scambi sociali tra i cittadini.

Aversa città turistica. Una proposta della Confesercenti affinché Aversa possa avere questo riconoscimento tale da consentire lo sviluppo del turismo e la reale competizione delle aziende contro la Grande Distribuzione Organizzata.

Commercio su aree pubbliche. Prevedere il rapido trasferimento della fiera in una zona periferica (ovvero quella già stabilita ed abitata per tale attività) della città che elimini qualsiasi forma di disagio e precarietà sia per gli operatori che per i consumatori.

Sviluppo e realizzazione dei mercatini caratteristici rionali che interessino il comparto alimentare e non alimentare in due o tre zone della città.

Mercato ortofrutticolo. La Confesercenti, inoltre, richiede un intervento forte per: un ammodernamento della struttura, il recupero delle caratteristiche basilari in termini di igiene e la lotta all’abusivismo, avviare una seria analisi affinché si valuti l’ipotesi del trasferimento del mercato ortofrutticolo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico