Teverola

Luigi Caserta vola a New York per la grande Maratona

Luigi CasertaTEVEROLA. E’ stato vicesindaco di Teverola nel 2000, consigliere comunale, assessore, padre e nonno, pensionato, impegnato nel sociale per decenni, poi la svolta della vita.

Luigi Caserta, stranoto a tutti in città come “Giggino” resta folgorato sulla via di Damasco e scopre la corsa di lunga lena. Comincia così come fanno tutti con la classica corsetta al Parco Pozzi di Aversa, poi man mano l’appetito vien mangiando e il nostro Giggino si tessera regolarmente con l’Arca Atletica Aversa Agro Aversano, naturalmente nel settore master. Cominciano così ad arrivare i primi risultati, a Lecce due anni fa si toglie lo sfizio di vestire la maglia di Campione Italiano con la staffetta 4×1500 over 70 della società.

Ma la sua passione è la strada a centinaia le prove sui 10 chilometri, ma non disdegna la corsa campestre, la mezza maratona ed ultima arrivata la prova di maratona. Per un podista correre la Maratona è come laurearsi in una delle Università di prestigio. Il progetto 2009 era tutto rivolto a correre la mitica Maratona di New York e Luigi Caserta ormai è pronto per la partenza che avverrà all’alba di mercoledì prossimo, per poi presentarsi al via sul Ponte di Verrazzano nella mattinata del 1 novembre (primo pomeriggio in Italia con diretta tv). La prova americana giunge alla sua quarantesima edizione e al nostro Luigi non mancherà la compagnia, come al solito dovrebbero essere infatti circa 50mila i partecipanti.

Caserta in questi anni, oltre all’attività di podista esperto, si è anche affinato come organizzatore di corse su strada, con la sua “StraTeverola” è giunta alla quarta edizione ed anche se dice che senza aiuti sta pensando a smettere, continua a lavorare per 365 giorni l’anno per la realizzazione di questo evento che diventa sempre più importante. Motorino animatore della società sportiva dell’Arca si da da fare per mantenere il gruppo coeso e molte delle vittorie dello squadrone normanno portano la sua firma da grande regista.

E la politica? Alla domanda Caserta resta un tantino sornione, si era candidato alle ultime elezioni amministrative di Teverola, poi la sospensione delle stesse per i noti problemi burocratici della coalizione di Lusini, probabilmente sarà di nuovo in lista, ma per aiutare lo sport ed il sociale, come ama ripetere, c’è da credergli. Nel frattempo lo cercheremo sulle strade del Bronx, e lungo il colorato arrivo di Central Park, in una New York autunnale e come suo solito fredda, ma ricca di gente che ti batte le mani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico