Teano - Vairano Patenora - Caianello - Pietravairano - Riardo

Pietravairano, Sica: “Dalla maggioranza continue menzogne”

PietravairanoPIETRAVAIRANO. “Ancora e sempre parole vuote di contenuti da parte di questa dannosa e sfrontata maggioranza consiliare che continua nella sua opera di nomine incontrollate …

… che stanno destabilizzando il bilancio comunale portandolo sul baratro del disastro economico. Tutto questo, alla faccia della buona gestione”. Lo afferma il capogruppo consiliare di “Vola Alto”, Alfonso Ferdinando Sica.

“Dopo che il sindaco Francesco Zarone, – continua Sica – ha dichiarato, in riguardo ad un’interrogazione sulla sorte della Biblioteca Comunale, del Punto Informagiovani, nonché del Centro Capsda, che ‘è volontà di questa Amministrazione continuare, potenziare e valorizzare il servizio Informagiovani…’, oggi, come dal mese di giugno scorso, i tre servizi citati risultano abbandonati sebbene ci siano un responsabile amministrativo e uno politico appositamente nominati. Da pochi giorni è scaduta la convenzione con la Regione, (da noi della vecchia amministrazione creato per far rivivere il centro storico e per creare un indotto teso a portare il popolo nel bellissimo borgo ed a creare un punto di ritrovo per i cittadini) e, quindi, adesso, vedremo chi si occuperà di aprire almeno il centro Capsda (per intenderci il servizio di corsi internet, accesso ad internet e etc. tutto gratuito). Da rimarcare che il Comune ha l’obbligo di continuare tale progetto almeno per altri due anni a pena di sanzioni da parte della Regione. Altri soldi che il Comune dovrà sborsare per l’incompetenza degli Amministratori”.

“Il sito web del Comune (comune.pietravairano.ce.it), creato dalla passata amministrazione a costo zero, risulta aggiornato solo con i nomi dei nuovi amministratori senza che, come prima, si indichino le mansioni/compiti e nemmeno i numeri telefonici o altro per essere contattati. Già, evidentemente, questi signori non intendono essere ‘scomodati’ dalla popolazione. Da notare che, proprio per far si che il Comune fosse in grado di gestire il sito web in proprio, la passata amministrazione ha consentito a quasi tutto il personale di seguire un apposito corso proprio su questi programmi. Oggi, i nuovi amministratori si sono solo preoccupati di scaricarsi dalle responsabilità nominando tanti responsabili del servizio e esperti pagati dai cittadini ma, si sono dimenticati di far funzionare la macchina comunale. La nostra passata gestione, pur risparmiando sulle nomine dei responsabili e degli esperti (siamo intorno agli oltre 100 mila euro annui) curava senza alcun costo tali servizi. Questa è la differenza tra le chiacchiere ed i fatti, tra la vera gestione incentrata sull’efficienza, sul risparmio e la totale incapacità”.

“Questi signori forse non sanno che fare l’amministratore pubblico significa assumersi delle responsabilità per il bene del popolo e non solo sfilare con la fascia tricolore o fregiarsi del titolo di assessore o consigliere Comunale ma, principalmente, vuol dire essere al servizio, lavorare per i propri cittadini 24 ore al giorno ed essere anche pronti a difendersi da qualsiasi accusa sapendo di aver agito sempre onestamente nel bene del proprio territorio e dei propri concittadini”.

“Ancora fumo e sbandieramento di buoni propositi che si scontrano con la totale incapacità del sindaco e della giunta. Questi signori dovrebbero tener bene a mente che hanno beneficiato di una serie incredibile di irripetibili circostanze ed accadimenti che, provvidenzialmente per loro, si sono verificate a pochi giorni dalle votazioni. In un tale contesto anche una banda di bambini avrebbe potuto vincere le elezioni. Sebbene tutto ciò, resta il fatto che, comunque, la maggioranza della popolazione è contro l’attuale maggioranza”. “Ancora leggo su alcuni organi di stampa una serie immensa di fandonie e di stravolgimenti della realtà. I lavori del depuratore sarebbero fermi per una fantomatica lite fra il direttore lavori e la ditta. Ma quando mai. I lavori sono fermi per la totale incapacità nella gestione dell’attuale maggioranza unita alla stasi degli organi comunali competenti che, dal mese di giugno, non hanno saputo nemmeno rispondere ai solleciti e agli avvertimenti avanzati dalla direzione lavori. Questa è la verità basata sugli atti e non sulle solite menzogne. Mi chiedo e non sarei sorpreso se da tutti questi controlli sugli atti pubblici del nostro Comune che, sembrano ancora in corso, emergesse il reato di omissione d’atti d’ufficio. Credo che l’Ente doveva prendere provvedimenti già a giugno viste le gravi segnalazioni della direzione lavori invece pare che se ne sia ricordato solo a fine settembre. A questo punto chi pagherà gli eventuali danni arrecati all’Ente in termini di richieste di risarcimento danni? Di chi saranno le colpe dell’eventuale danno alle casse dell’Ente?”.

“Noi del gruppo ‘Vola Alto’, a breve, apriremo un centro culturale per tenere in vita e proseguire lo splendido lavoro posto in essere dal centro Informagiovani a favore della popolazione prima dell’arrivo ‘dell’ epidemia Zarone/Di Robbio e soci’ oltre ad occuparci, con un giornalino, di informare costantemente il popolo sull’operato, per modo di dire, dell’attuale maggioranza consiliare”.

“Cari concittadini, temo che mentre una qualsiasi epidemia, anche la più aggressiva sia destinata a sparire non lasciando alcun ricordo di se, questa inutile amministrazione, purtroppo, sono certo che non riuscirà a cancellare il pessimo ricordo della sua dannosa ed inconcludente gestione. A tali signori, cari concittadini, dovremo essere anche grati per aver fatto giungere nel nostro splendido comune le tante odiate cave”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico