Succivo

Falso certificato Lsu: prosciolto D’Angelo

 SUCCIVO. Un rinvio a giudizio ed un proscioglimento per una vicenda giudiziaria che riguardava l’amministrazione comunale di Succivo.

Il verdetto ha riguardato l’allora responsabile dei servizi sociali Salvatore D’Angelo, prosciolto dalle accuse che la Procura aveva mosso nei suoi confronti, mentre per Franco Domenico, ex lavoratore socialmente utile, il Gup del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha dispostoil rinvio a giudizio per i reati di falso e calunnia. La condotta, in questo caso, sarebbe stata compiuta nei confronti dell’ex sindaco di Succivo Salvatore Tessitore, costituitosi parte civile tramiteil penalista Enzo Guida, e l’ex segretaria comunale nonché direttore generaleMaria Della Ventura, anche questa costituita parte civile con l’avvocato Amedeo Barletta. Per l’accusa Franco,al fine di ottenere l’inserimento nella graduatoria di collaboratore scolastico dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, avrebbeformato un falso certificato del Comune di Succivo con falso numero di protocollo e falsa firma del sindaco Tessitore attestante che aveva prestato servizio presso il predetto Comune con varie funzioni. Dopo la scoperta di questa vicenda, poi, avrebbe presentato una denuncia contro l’ex sindaco e contro la segretaria comunale, calunniandoli, sostenendo che il certificato era vero.

In questa vicenda era rimasto coinvolto anche il dirigente comunale D’Angelo,accusato difavoreggiamento nei confronti di Franco, per aver cercato di aiutarlo ad eludere le indagini.

All’esito dell’udienza preliminare, alla quale lo stesso D’Angelo ha partecipato chiarendonel corso delsuo interrogatorio la posizione, il Gup ha prosciolto dalleaccuse il dirigente, difeso dall’avvocato Rodolfo Banaio. Dunque il processo continuerà il prossimo 28 gennaio dinanzi alGiudice Monocratico di Santa Maria Capua Vetere solamente neiconfronti di Franco, accusato di calunnia efalso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico