Sant’Arpino

Polemica su Primarie Pd, Lettera: “Ennesima figuraccia di Del Prete e soci”

Salvatore LetteraSANT’ARPINO. Il consigliere comunale di Sant’Arpino, candidato nel Collegio Regionale 2 nella lista “Mezzogiorno Protagonista con Bersani, con Amendola” alle primarie del Partito Democratico, Salvatore Lettera, replica all’attacco del gruppo consiliare del Pd.

“Innanzitutto – dichiara Lettera – voglio annunciare che domenica per le primarie del Pd si voterà dalle 7 alle 20 nella sala convegni sita al piano terra del Palazzo Ducale ‘Sanchez de Luna’ e non nella locale sezione del partito sita in Piazza Umberto I, difficilmente accessibile a causa dei lavori di ristrutturazione della stessa piazza. Tale soluzione, proposta dal sottoscritto, è la più congeniale e comoda, e mi spiace solo che qualcuno si sia affrettato a fare manifesti che possono solo trarre in inganno i simpatizzanti. Un’ennesima dimostrazione della poca democraticità dei soliti noti che hanno fatto l’ennesima figuraccia di una vicenda paradossale, finendo con lo smentirsi da soli. Passando alla nota nella quale si mette alla berlina il sottoscritto, fondandosi su una psuedo unanimità degli organi dirigenti mi preme fare alcune precisazioni. Non c’è niente di più falso della presunta unanimità, anche perché chi ha sostenuto tale posizione non ha avuto nemmeno il buon senso di apporre la propria firma in calce al documento. Seguendo l’ordine della succitata presa di posizione questi personaggi in cerca d’autore hanno anche il coraggio di sostenere che non hanno nulla di personale contro il sottoscritto, arrivando a contestare la validità della mia iscrizione, fatta on line, dopo che il coordinatore cittadino Elpidio Del Prete mi ha negato, in modo antidemocratico, la tessera, sostenendo, strumentalmente, che erano terminate. A questi signori ricordo che hanno presentato un ricorso contro tutti gli iscritti on line, che puntualmente hanno visto respinto, in quanto tale modalità era ed è espressamente prevista dalle regole del partito. Oggi mi chiedo perché si contesta solo la mia di iscrizione on line, e non anche le altre? Sicuramente perché la stragrande maggioranza di questi iscritti è sulle vostre posizioni. A quanti oggi si professano democratici, ricordo che il mio percorso personale e politico è quanto di più coerente ci possa essere. Non a caso ho iniziato il mio impegno fondando il circolo di ‘Itinerario Democratico’ (corrente del Pd sin dalla nascita), diventandone poi Presidente”.

“Dal punto di vista politico-amministrativo ho partecipato alla composizione della lista civica ‘Alleanza Democratica per Sant’Arpino’ che attualmente governa egregiamente il nostro paese, come espressione dell’allora nascituro Partito Democratico, insieme, anche, ad altri partiti alleati del centro sinistra. Da che pulpito viene la predica. Ricordo a tutti che alle ultime elezioni amministrative l’allora candidato a sindaco Savoia, strappando furtivamente, e senza alcun confronto democratico, il simbolo del Pd, nella sua lista aveva candidato esponenti dello Sdi (Nunzio Della Valle), di Rifondazione Comunista (Santina Dell’Aversana), del Circolo della Libertà (Pino Mondo) e altri soggetti mai tesserati fino ad oggi nel Pd. A chi manovra oggi la sezione santarpinese del Pd consiglio di cambiare completamente rotta e di riflettere sui pezzi che hanno perso per strada, a cominciare da ben due consiglieri comunali su sette (Andrea Guida e Antonio Capasso). Di questa disastrosa condotta ho puntualmente informato gli organismi provinciali e regionali. Mi domando come sia stato possibile in un anno e mezzo dalle elezioni amministrative arrivare ad una situazione tanto fallimentare. Proprio per questo, fedele alla mia coerenza politica, mi candido e sono e sarò in prima linea nell’opera di rinnovamento della classe dirigente locale del partito che ne favorisca il radicamento sul territorio, la crescita elettorale, aprendo sempre di più le proprie porte ai cittadini vogliosi di fare politica e non solo alla solita corte dei miracoli che ha dilapidato un patrimonio dell’intero centro sinistra. Per questo chiedo a tutti i simpatizzanti che lo vorranno, di sostenermi”.

“Ai miei avversari poco democratici, domando ma quali sarebbero gli incarichi operativi che il sottoscritto ricopre? Quali deleghe ‘ad hoc’ ho nell’attuale amministrazione? Rammento che Giuseppe Savoia si candidò alle primarie essendo sindaco in carica. Quale migliore delega, se non l’essere il primo cittadino? Comunque da democratico, quale mi ritengo, faccio il mio più sincero in bocca al lupo alla candidata Susy Ronga”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico