Sant’Arpino

Pd: “A Di Santo il premio Bordighera”

 SANT’ARPINO. “Sulle questioni relative alla situazione finanziaria del Comune non riteniamo di dovere dire una parola se non che il sindaco si candida a ricevere il premioBordighera per la migliore barzelletta dell’anno: il Comune virtuoso”.

Lo afferma la sezione cittadina del Pd, che, rivolgendosi all’amministrazione Di Santo, aggiunge: “Avete speso oltre 300 mila euro in appena 18 mesi per l’ambiente senza cavar un ragno dal buco. Vergogna. Facciamo una proposta al Sindaco, visto che afferma che i numeri gli danno ragione: organizza, dove e come vuole, un confronto, numeri alla mano, e vedremo i numeri a chi daranno ragione. Ma siatene certi, cari concittadini, il Sindaco e gli amministratori continueranno a scappare, come fanno da più di un anno, oltre che a negarci la piazza per non farci parlare”.

“Su una cosa però concordiamo con il sindaco: la giunta Di Santo ‘conviene’, ma a chi? Conviene al sindaco che dopo aver promesso di rinunciare all’indennità la incassa e la gira, nella stragrande maggioranza, ad un’associazione amica con la scusa di fare beneficenza e chiamando in causa perfino la Chiesa che, invece, non ne sa nulla; Conviene agli assessori che dopo aver promesso di non prendere le indennità le intascano senza colpo ferire; Conviene agli amministratori che danno incarichi e prebende a parenti, nipoti e amici; Conviene ancora agli amministratori che vedono affidati lavori e appalti a propri affini a trattativa privata e per somme rilevanti. E ci fermiamo qui sottolineando solo due cose: abbiamo preferito, diversamente da come sempre avete fatto voi in passato e ancora oggi lo fate, non fare nomi, che sono agli atti pubblici ed ufficiali del Comune, per una questione di stile; é inutile che cercate di metterci contro i lavoratori, ci tentate in tutti i modi, ma i lavoratori sono persone intelligenti. Non cascano in questi giochetti. Inoltre, i lavoratori sanno bene che se a Sant’Arpino esistono opportunità di lavoro è solo grazie alla capacità della passata amministrazione, che con una politica attenta ed oculata, di programmazione e di grande intelligenza intuitiva, ha creato le premesse per un bilancio solido. Come sanno bene chi si è battuto per creare una società in house, la Multiservizi a intero capitale pubblico, e chi, invece, era contrario. Voi: andatevi a rileggere le dichiarazioni dell’epoca”.

“Siete bugiardi al punto di aver dimenticato il vostro voto positivo sul Bilancio consuntivo della passata amministrazione, ritenuto, da voi con certificazioni agli atti, strutturalmente sano e non deficitario”.

“Cari incapaci e bugiardi, è la vostra dissennata spesa pubblica, piena di sprechi che a parole dite di voler eliminare e che, invece, state moltiplicando, che vi porterà al dissesto. Questo lo sanno tutti, anche i vostri sostenitori! E molto presto, non appena affioreranno i vostri misfatti, ve lo rinfacceranno anche i cittadini che saranno costretti a pagarne le conseguenze”.

“Una cosa è certa, noi saremo vigili sui danni da voi prodotti e invieremo tutto alla Procura Generale della Corte dei Conti e così, una volte e per tutte, la smetterete di raccontare frottole ai cittadini di Sant’Arpino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico