Sant’Arpino

Il pastore “tedesco-santarpinese” Ciko trionfa in Spagna

 SANT’ARPINO. Prestigiosa affermazione per l’imprenditore santarpinese Giuseppe Capasso e per tutto l’allevamento di “Casanobili” di Luigi Nobile che lo scorso fine settimana ha vinto il titolo “Siegerschan” in quel di Fueulabrada vicino Madrid, nel corso di una competizione riservata ai pastori tedeschi.

A primeggiare nella categoria “Cuccioloni Machi” è stato lo splendido Ciko di Casanobili che ha sbaragliato la concorrenza di esemplari provenienti da ogni angolo di Europa, conquistando il titolo di campione spagnolo per l’anno 2009. Un successo che assume ancora maggiore rilevanza se si considera che in tutte le categoria hanno gareggiato oltre 900 esemplari di cani di tutti i Paesi del Vecchio Continente.

Ciko del resto è un vero e proprio predestinato visto e considerato che è il primogenito di Gek, punta di diamante dell’allevamento “Casanobili” ed attuale campione italiano. Grande la soddisfazione, ovviamente, dell’intero staff dell’allevamento ed in modo particolare di Giuseppe Capasso che rimarca “come il successo dello scorso fine settimana sia una premio per la passione, l’impegno ed il lavoro che noi tutti mettiamo quotidianamente nella gestione di questo allevamento. Da anni raccogliamo riconoscimenti e premi in lungo ed  in largo per l’Italia e per l’Europa, che rappresentano la migliore testimonianza della bontà del nostro lavoro che è frutto della competenza di uno staff di prim’ordine. L’essere riusciti a primeggiare in una competizione come quella spagnola ci sprona, ovviamente, ad impegnarci con ancora maggiore dedizione nel futuro per far sì che il nome del “Casanobili” continui a rappresentare un vero e proprio punto di riferimento nel panorama regionale e nazionale del movimento dell’allevamento dei pastori tedeschi”.

Fra i primi a congratularsi con il Capasso è stato il primo cittadino di Sant’Arpino, Eugenio Di Santo, che non appena ha appreso la notizia ha parlato “di un risultato straordinario che fa onore ad un nostro giovane concittadino che da tempo ottiene risultati di prestigio in lungo ed in largo per l’Italia ed ora anche in tutta Europa. Siamo davvero felici, anche perché questi successi arrivano in un settore che da sempre unisce l’amore per gli animali con il rispetto della natura. Quello di Capasso del resto è un caso più unico che raro nel nostro contesto non solamente cittadino e speriamo possa servire da esempio a tanti altri giovani e meno giovani affinché possano avvicinarsi a tale pratica e non solo. Per questi motivi a nome mio e dell’intera amministrazione comunale di Sant’Arpino rinnovo i complimenti a Giuseppe Capasso, al suo sodale Luigi Nobile, e all’intero staff di ‘Casanobili’ sicuro che nel futuro riusciranno sempre di più ad affermarsi come dei veri e propri protagonisti nel consesso internazionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico