Sant’Arpino

Il direttivo del Co.D.I. incontra i volontari ed i tutor

da sin. Dell'Aversana, Capasso e Francesco PezzellaSANT’ARPINO. Si è svolta l’altra sera una seduta davvero particolare del direttivo del Comitato per i Diritti dell’Infanzia.

I membri dell’organismo dirigente del sodalizio guidato dal Presidente Ernesto Capasso, infatti, hanno incontrato, i tutor ed i volontari che hanno reso possibile l’ottima riuscita dell’edizione 2009 dell’Estate Ragazzi. Durante questa riunita il Presidente Capasso ha ringraziato “quanti con il proprio impegno, dedizione ed abnegazione hanno profuso un impegno notevole per far sì che tutto riuscisse nel migliore dei modi. Queste persone sono la vera e propria spina dorsale del comitato in quanto realizzano nel concreto quelle iniziative pensati ed ideati dai vari esperti coinvolti. Forti di questa notevole esperienza maturata sul campo abbiamo convenuto sulla necessità di instaurare un tavolo permanente di confronto in grado di non disperdere la notevole esperienza maturata sul campo che, anzi, deve fungere da base sulla quale costruire un futuro ancora più ricco di iniziative”.

Sulla stessa lunghezza si è posta la coordinatrice Santina Dell’Aversana che ha evidenziato “l’alto profilo professionale delle associazioni, dei tutor e dei volontari che hanno fatto sì che anche quest’anno l’Estate Ragazzi diventasse un appuntamento impedibile per i bambini e gli adolescenti santarpinesi. Non a caso diverse famiglie hanno instaurato un rapporto presenziale chiedendo anche un supporto nel privato”.

Una soddisfazione generale che è emersa anche negli interventi del VicePresidente don Umberto d’Alia, e delle altre componenti del cda del Co.D.I. Lidia Tesei ed Ida Catalano che “hanno messo in evidenza che il percorso intrapreso dal Comitato per i Diritti dell’Infanzia anno dopo anno si fa sempre più ricco e soddisfacente”.

Una menzione particolare è stata riservata a Milena Capasso e Giovanna Saviano che nei rispettivi ruoli hanno rappresentato il cuore pulsante della segreteria operativa. Plauso esteso al sempre dinamico ed innovativo Gennaro Capasso che anche quest’anno con il progetto “Nel Paese delle Meraviglie” ha dimostrato sul campo come sia possibile coniugare i diversi aspetti, da quello pedagogico a quello sociale, che fondano il quid del Co.D.I.

La serata ha rappresentato anche l’occasione giusta per tributare il giusto riconoscimento al giovane volontario Francesco Pezzella, omaggiato con una targa ricordo dal Presidente Capasso per l’apporto quotidianamente in tutte le attività. E lo stesso numero uno del Co.D.I. ha congedato i presenti ribadendo la proposta di “dare il via ad un tavolo di concertazione permanente che partendo dalle esperienze maturate in questi anni lavori ad un perfezionamento ed ad un ampliamento dell’offerta pedagogica, garantendo quel necessario ed ormai non più rimandabile passo in avanti che porti definitivamente ad essere Sant’Arpino un comune modello nelle politiche in favore dell’infanzia. E per raggiungere questo importantissimo obiettivo è l’appoggio dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Di Santo, che sin dal suo insediamento ci sta appoggiando concretamente dimostrando coi fatti la propria vicinanza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico