Santa Maria C. V. - San Tammaro

Battaglia sul Volturno, commemorazione dei Caduti

 SANTA MARIA CV. Solenne celebrazione della Battaglia sul Volturno per ricordare i tanti Caduti nella disputa tra garibaldini ed esercito borbonico.

Si è svolta questa mattina una cerimonia di commemorazione della storica battaglia del 1860 organizzata dall’amministrazione, grazie all’impegno del dirigente agli Affari Istituzionali, dottor Laurenza, e al responsabile Cultura del Comune di Santa Maria Capua Vetere, Enzo Oliviero.

Nella Sala Blu del teatro Garibaldi, il vicesindaco Nicola Leone ha ricevuto dalle mani del signor Nespoli, discendente di un garibaldino sammaritano, reperti unici dell’epoca che verranno conservati nel Museo del Risorgimento di Santa Maria Capua Vetere. I presenti, insieme alle scuole della città, preceduti dalla banda di S. Angelo in Formis, hanno raggiunto in corteo la villa comunale dove si è tenuta la manifestazione, con la partecipazione dell’Associazione Nazionale Garibaldini, giunta per l’occasione da Roma.

Dopo la deposizione della corona di alloro ai piedi dell’obelisco e la benedizione di don Berardo, i veri protagonisti dell’evento sono diventati i ragazzi degli istituti scolastici di S. Maria, che hanno cantato e recitato poesie in memoria dei Caduti. Toccante l’intervento del presidente dell’Associazione Nazionale Garibaldini, colonnello Serra, che ha ricordato le tappe della battaglia del Volturno che ha visto parte del proprio svolgimento proprio a S. Maria Capua Vetere.

A conclusione il vicesindaco Leone, con il proprio intervento, ha espresso l’intenzione dell’amministrazione di estendere il ricordo di questa giornata di circa 150 anni fa a tutti i Caduti di quella cruenta battaglia, riconoscendo ugual merito e valore a tutti gli uomini e le donne, di entrambe le fazioni, che hanno dato la vita per la difesa dei propri ideali.

L’amministrazione intende ringraziare tutti coloro che hanno preso parte alla manifestazione in particolare le scuole, I e II Circolo, Istituto “La Salle – I Carissimi”, Liceo Classico Nevio e Itc “Da Vinci”, le associazioni, Polizia di Stato e Aeronautica Militare, le autorità, il capitano Carmine Rosciano, e i cittadini che hanno affollato il piazzale della villa per questo giorno di grande rilevanza storica per il territorio della provincia di Caserta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico