Orta di Atella

Strade nel degrado, l’Ats esorta i commissari

 ORTA DI ATELLA. L’associazione “A.T.S.”, a nome dei cittadini ortesi, realizza un altro reportage di via Arturo Toscanini-via Giuseppe Verdi, due strade di notevole importanza logistica e commerciale per il paese.

Come chiaramente si nota dalle foto vi è un totale abbandono sia per la manutenzione del verde pubblico, in alcuni punti è impossibile camminare a piedi, sia per la manutenzione del nastro di asfalto che riversa in condizioni pietose, con buche ed avvallamenti. Sembra che poche migliaia di euro basterebbero a riempire le buche ed estirpare le erbacce che oltre ad un triste impatto visivo creano non pochi danni ai cittadini allergici ed ai bambini che sono costretti a camminare sulla sede viaria, alla mercé dei conducenti di qualsiasi mezzo di trasporto, dalla bicicletta al Tir, i quali a loro volta, invece di seguire una scia naturale di cammino, sono costretti costantemente a fare una sorta di slalom-rallystico per evitare dossi, buche, avvallamenti e quant’altro.

Gli avvallamenti e le buche sia di giorno che di notte producono fastidiosi rumori molesti e vibrazioni, che ledono la tranquillità degli abitanti della zona oltre a creare possibili danni strutturali alle abitazioni limitrofe specialmente durante il passaggio di mezzi pesanti e bus.

 “Si da il caso – commenta l’Ats – che con il commissariamento il comune si trovi a dover fronteggiare ben altre problematiche, tipo garantire gli stipendi ai consulenti esterni nominati, che tutelare la salute pubblica. Le forze dell’ordine non tengono conto della vivibilità urbana, non provvedono a tutelare la salute del cittadino, non si eleva una multa per divieto di sosta o una rimozione forzata lungo via Toscanini, ma si pensa a ben altro. Il controllo dell’ambiente è del tutto assente, basti penare e vedere i cumuli di immondizia sparsi qua e la, la sosta incontrollata delle vetture lungo via Toscanini, la totale assenza di segnaletica e aree riservate ai portatori di handicap. Si nota ad occhio nudo che in prossimità del parco giochi e del centro commerciale è materialmente impossibile la circolazione a piedi e specialmente per i più piccoli un grave attentato alla salute. A questo punto la domanda sorge spontanea”.

“Ma il commissariamento – continuano dall’associazione – oltre a gestire la macchina comunale non dovrebbe tutelare la salute dei cittadini? O forse i cittadini di Orta di Atella, sia nuovi che vecchi, sono da ‘Congo’ (con tutto il rispetto per i congolesi) senza alcun diritto di vita e senza poter esprimere pensiero, qui oltre ai vs diritti vogliamo che assolviate anche hai doveri, e qui ci chiediamo ‘Ma del loro operato, i commissari, devono dar conto a qualcuno?’ Se i commissari e la loro squadra vogliono rimanere qui per altri 10 anni che vi restino ma in ogni caso provvedano a garantire la salute pubblica, e si ridimensionino i compensi, che con la metà del loro stipendio si potrebbe riasfaltare tutta la via Arturo Toscanini, mentre con un quarto si potrebbero bonificare i marciapiedi di via Giuseppe Verdi. Qui si chiede di adoperarsi a tutelare gli ambienti in cui si vive”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico