Orta di Atella

Giovani Udeur, Indaco traccia il bilancio del primo anno

Eduardo IndacoORTA DI ATELLA. A parlare stavolta è Eduardo Indaco, segretario da un anno del Movimento Giovanile Popolari Udeur di Orta di Atella.

Indaco, 25 anni, laureando in psicologia, ha saputo guadagnarsi lo spazio e la stima dell’intera sezione in questo anno di segretariato ed è estremamente entusiasmato dai tanti e importanti appuntamenti elettorali che attendono gli udeurrini di qui a qualche mese.

“Anzitutto – afferma il giovane – voglio ringraziare il segretario Di Giorgio per la fiducia che quotidianamente rinnova a me e all’intero gruppo di giovani militanti del partito. Siamo partiti in pochi ed oggi abbiamo all’attivo nella sezione circa 25 ragazzi, tutti professionisti e impegnati nel sociale. Il bilancio di questo primo anno di vera esperienza politica è più che positivo, in quanto credo che sul nostro territorio siamo l’unica vera realtà giovanile esistente e con ruoli da protagonisti all’interno dello stesso partito. Questo partito mi ha reso protagonista di questa nuova stagione politica che si sta aprendo ad Orta di Atella e ogni giorno in me cresce sempre più la voglia di non voler deludere le aspettative che tanti hanno riposto in me a partire dall’amica e vicesegretario Tanya Brancaccio che insieme a me ha intrapreso questo percorso politico che ci sta insegnando tanto. La nostra politica è quella del dialogo e del confronto serio e costruttivo con tutti, senza preclusioni e pregiudiziali. Ne è dimostrazione il fatto che sul nostro mensile, consenso, il quale ha riscosso un successo inaspettato, diamo voce a tutti i giovani ortesi, senza alcuna distinzione. Abbiamo in programma per i prossimi mesi una due giorni della gioventù nella quale cercheremo di dare spazio a tutti coloro che vorranno ritagliarselo, ai giovani artisti, musicisti, registi, sportivi, che hanno ottenuti riconoscimenti in questi anni ma purtroppo ancora poco conosciuti in paese”.

da sin. Indaco, Mastella e Tanya Brancaccio“Ma non solo, abbiamo intenzione di stilare un programma per il futuro che coinvolga non solo i giovani ortesi, ma quelli dell’intero comprensorio atellano (Succivo e Sant’Arpino) in quanto è ormai noto da sempre che i nostri paese sono indissolubilmente legati l’uno all’altro. Inutile elencare le tante e note iniziative che il nostro gruppo ha messo in piedi con brillanti risultati in questo anno, iniziative che hanno permesso a tutti noi di farci conoscere dalla cittadinanza e che ci hanno dato l’opportunità di fare avvicinare tanti altri ragazzi a noi, tanto da necessitare di una sede distaccata in piazza e pare che i primi risultati si siano già avuti in quanto la piazza sembra essersi pian piano ripopolata quanto meno nei fine settimana, proprio grazie alla nostra assidua presenza all’interno della stessa”.

“Abbiamo tanta passione e voglia di fare quindi il mio monito è a tutti coloro che vorrebbero avvicinarsi alla politica ma per pregiudizio o per sfiducia non lo fanno. Noi siamo a completa disposizione per ogni tipo di confronto e dialogo, ci riuniamo tutte le settimane in piazza e abbiamo anche una pagina su facebook, proprio per interagire anche in rete con chiunque volesse conoscerci e per chiunque voglia collaborare con noi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico