Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Pellegrinaggio sul Gran Sasso dell’Associazione Carabinieri

 MARCIANISE. Sarà padre Antonio Rungi, religioso passionista della comunità di Mondragone, teologo morale campano, ex-Superiore provinciale dei Passionisti della Campania e Lazio Sud, a guidare domenica, 25 ottobre, il pellegrinaggio dell’Associazione nazionale carabinieri, …

… sezione di Marcianise, presieduta dal maresciallo Davide Morrone, al Santuario di San Gabriele dell’Addolorata, all’Isola del Gran Sasso d’Italia, in provincia di Teramo.
Il gruppo di pellegrini partià da Marcianise e Caserta alle ore 7.00 ed arriverà alle ore 10,30. Alle ore 11.00 è prevista la santa messa nel Santuario di San Gabriele, presieduta da padre Antonio Rungi ed animata dal gruppo dei pellegrini. L’associazione si presenterà alla celebrazione in uniforme e renderà culto al grande santo, protettore dell’Abruzzo e compatrono della gioventù cattolica italiana. La sezione di Marcianisedell’Associazione nazionale dei Carabinieri conta oltre 100 iscritti e ne fanno parte militari in servizio, ex-militari, parenti e conoscenti diretti dei Carabinieri della zona di Marcianise e Caserta.
Una bellissima realtà umana e sociale, oltre che spirituale, che ha un punto di riferimento stabile in Marcianise e il suo assistente spirituale in padre Antonio Rungi che ne segue la crescita spirituale nei momenti forti dell’anno liturgico come la Festa della Virgo Fidelis, quest’anno in programma il 22 novembre alle ore 11.00 presso la Chiesa dell’Assunta ai Pagani in Marcianise, retta dal parroco don Alfonso Marotta. Il precetto  pasquale, i vari pellegrinaggi ed altri momenti di preghiera condivisa tra tutti gli associati, come la recente celebrazion eucaristica del 20 settembre scorso nella Chiesa dei Padri passionisti di Mondragone. Il pellegrinaggio a San Gabriele dell’Addolorata è motivato dal fatto che diversi membri dell’Associazione sono sentiti e fedeli devoti di questo santo della famiglia passionista, fondata da San Paolo della Croce, i cui figli spirituali hanno avuto ed hanno una presenza significativa nella Provincia di Caserta, non solo con conventi, ma anche con la predicazione itineranti in vari comuni della Provincia di Terra di Lavoro. Basta ricordare il convento dei passionisti nella Reggia di Caserta, poi chiuso, con un’importante via che costeggia la Reggia dedicata ai passionisti, o la presenza dei passionisti ad Aversa, convento chiuso.
Oggi i religiosi pssionistisono presenti in provincia di Caserta a Mondragone e Calvi Risorta. La devozione a San Gabriele è stata diffuso attraverso la predicazione delle missioni popolari e la predicazione itinerante che ancora oggi viene assicurata in varie parti del casertano.
Quindi un gesto di gratitudine ad un santo della grande famiglia passionista, San Gabriele dell’Addolorata,punto di riferimento spirituale per giovani, adulti, anziani, ammalati, persone in difficoltà che ricorrono a questo santo nel cuore dell’Abruzzo, toccato dal disastroso terremoto del 6 aprile scorso e che in parte ha interessato l’antico santuario di San Gabriele dell’Addlorata.
Il gruppo dei fedeli, circa 50 devoti, guidato da padre Antonio Rungi, partirà alla volta dell’Isola el Gran Sasso, con la speranza di ritornare da questo momento di preghiera davanti alle sacre spoglie di San Gabrile dell’Addolorata più ricaricati spiritualmente per affrontare le sofferenze, le prove e le pene della vita quotidiana contando sull’aiuto e la protezione di questo grande e miracoloso santo,ma anche per portare conforto e solidarietà alle popolazioni terremotate de L’Aquila e dintorni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico