Maddaloni - Valle di Maddaloni

Primarie Pd, a Maddaloni la mozione Franceschini fa proseliti

Dario FranceschiniMADDALONI. Prosegue senza soste la campagna elettorale della mozione Franceschini a Maddaloni in vista delle Primarie di domenica 25 ottobre.

Dopo l’incontro con la stampa di sabato scorso, il coordinamento cittadino sta promuovendo una serie di incontri con associazioni, precari della scuola, gruppi giovanili, dando vita ad una vera e propria campagna d’ascolto nella Città.

“Sale con forza la domanda di innovazione politica e di rinnovamento della classe dirigente” dichiara Giovanna Sabba, candidata nella lista “Franceschini con Impegno” all’Assemblea regionale. “E’ forte il sentimento di sfiducia che emerge nei confronti delle istituzioni e della politica-continua il giovane consigliere comunale- da parte di molte ragazze e ragazzi che hanno visto sinora disattese le aspettative di cambiamento, specie qui, in Campania”.

Per la candidata “è giunto quindi il momento in cui la politica si dimostri capace di cogliere quelle opportunità prodotte dai mutamenti che stanno attraversando la nostra società. Per far questo, occorre concentrarsi su tre priorità fondamentali, come sostenuto dalle linee programmatiche presentate da Leonardo Impegno: sicurezza e legalità: da un lato, lo Stato, attraverso l’azione delle forze dell’ordine, deve riconquistare il monopolio del territorio, dall’altro, gli Enti Locali devono assicurare la massima collaborazione al Parlamento ed al Governo, nella lotta alle organizzazioni criminali e chiedere un vero piano di liberazione dalle mafie. Il principio di legalità è elemento fondativo del Pd, deve quindi informare ogni azione politica che riguardi la nostra comunità e la cosa pubblica; responsabilità e rigore: al Sud ed alla Campania non serve un partito del Sud. Serve un Pd capace di inaugurare una nuova stagione di sviluppo facendo propri i principi della responsabilità e del rigore nella spesa, della trasparenza nella gestione, della separazione tra politica e gestione, dell’efficacia dell’amministrazione e del miglioramento della qualità dei servizi per i cittadini; una nuova classe dirigente: la Campania è la regione con il più basso tasso di mobilità sociale, non solo nelle classi dirigenti politiche, ma anche negli organismi di rappresentanza e nelle professioni. Il Pd è nato per liberare nuove energie, per combattere e superare sistemi di cooptazioni costruiti su relazioni professionali, politiche, associative o di altro genere. Deve quindi promuovere una classe dirigente capace di modernizzare il nostro territorio, introducendo meccanismi virtuosi di selezione delle risorse umane basati esclusivamente sul merito, sulle capacità ed il talento personale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico