Lusciano

Lusciano al voto a novembre. I commissari tracciano il bilancio

da sin. Castaldo, Barbato e AlbertiniLUSCIANO. A Lusciano si voterà il 29 e il 30 novembre prossimi, in anticipo rispetto al turno di marzo 2010, dal momento che il comune aversano rientra in quelli sciolti per infiltrazioni mafiose … video

… e che, in virtù del nuovo decreto sicurezza, devono andare alle urne trascorsi i 24 mesi di commissariamento. In Campania, oltre a Lusciano, a novembre si voterà a Casalnuovo, nel napoletano.

Intanto, la terna commissariale, presieduta dal viceprefetto Giacomo Barbato, e composta dal viceprefetto Giuseppe Castaldo e dal dirigente del Ministero dell’Interno Michele Albertini, ha convocato nella mattinata di mercoledì una conferenza stampa per illustrare il proprio operato.

Tra i punti di maggior interesse la risoluzione del debito con l’ex consorzio di raccolta e smaltimento rifiuti GeoEco (per il quale si è giunti ad un accordo transattivo di 1,9 milioni di euro spalmati in rate da 74 mesi) e di parte del debito con l’Eniacque, ossia di 1,5 milioni riguardanti i canoni idrici, mentre restano sospesi gli arretrati riguardanti i canoni di depurazione, poiché si attende di sapere se le acque fognarie sono state effettivamente depurate nei periodi contestati. Azioni che, purtroppo, hanno comportato l’aumento delle tasse per i cittadini.

I commissari, inoltre, hanno illustrato una serie di interventi e di opere (come la revisione delle condutture idriche, il parcheggio di via Costanzo, etc) alcune già appaltate e in corso di esecuzione.

Conf. stampaCommissari – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico