Italia

Garlasco, il gup respinge tutte le eccezioni di nullità

Alberto StasiGARLASCO (Pavia). È ripreso il processo a carico di Alberto Stasi, unico imputato per il delitto della fidanzata Chiara Poggi avvenuto a Garlasco il 13 agosto del 2007.

In apertura di udienza, il Gup di Vigevano, Stefano Vitelli, ha respinto tutte le eccezioni di nullità sollevate dall’accusa e dalla parte civile.

In particolare, il Pm Rosa Muscio aveva chiesto la nullità della perizia sul computer dell’ex studente, motivandola col fatto che i consulenti sarebbero andati al di la degli accertamenti chiesti dal giudice.

La parte civile, rappresentata dal legale Gian Luigi Tizzoni, ha invece sollevato diverse eccezioni di nullità non solo per la perizia informatica, ma anche per quella medico-legale e chimica perché non sarebbero state realizzate in concerto con i consulenti della parte civile.

Il processo a Stasi, che nell’ultima udienza preliminare aveva chiesto il rito abbreviato, è cominciato il 9 aprile scorso, con la richiesta di condanna a trent’anni di reclusione da parte del pm Rosa Muscio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico