Esteri

Nobel per la Fisica ai padri dei sensori e delle fibre ottiche

Willard Boyle e George SmithSTOCCOLMA. Il Nobel per la fisica 2009 è andato ai padri dei sensori per le videocamere e fotocamere digitali.

Willard Boyle (canadese) e George Smith (statunitense) lavoravano alla At&T quando svilupparono un semiconduttore capace di replicare un’immagine. Charles Kao, pioniere nell’uso delle fibre ottiche per le telecomunicazioni, è il terzo vincitore. Kao, nato a Shanghai, ha vissuto tra Hong Kong e Londra.

I tre scienziati – ha detto il comitato – hanno contribuito a creare le fondamenta dell’attuale società “connessa”. “Hanno creato molte innovazioni pratiche per la vita di tutti i giorni e fornito nuovi strumenti per l’esplorazione scientifica”, ha dichiarato il comitato in una nota.

Kao, nato nel 1933 e originario di Shanghai con cittadinanza britannica e americana, ha vinto la metà del premio, mentre Boyle (nato in canada nel 1924) – con doppia cittadinanza, canadese e statunitense – e l’americano Smith (nato nel 1933), si dividono la restante metà. Il riconoscimento da 1,4 milioni di dollari, è stato assegnato dal Comitato del Nobel per la Fisica della Royal Swedish Academy of Sciences.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, inizia l'era Santagata: insediato il nuovo Consiglio Comunale - https://t.co/DbuGCtF9Dk

Caserta, spari contro due africani al grido "Salvini, Salvini" - https://t.co/n7SP7C8B5b

Mondragone, Piazza: "Restyling delle strade della città" - https://t.co/uzFDDtkYBA

Truffa su annunci on line: 21 arresti tra Parete e l'agro aversano - https://t.co/8cUzeO31mY

Condividi con un amico