Caserta

Udeur, Brancaccio: “Alle amministrative sapremo dire la nostra”

Angelo Brancaccio CASERTA. In occasione dell’ufficio politico dell’Udeur, riunito lunedì sera nella sede casertana di Corso Trieste, il commissario provinciale Angelo Brancaccio ha fatto il punto della situazione.

Il consigliere regionale del Campanile ha rivolto a tutti i presenti un’esortazione a non scoraggiarsi di fronte a quella che definisce l’ennesima “incursione giudiziaria” che sta interessando in questi giorni l’ex ministro della Giustizia, Clemente Mastella, il Presidente della Regione, Sandra Lonardo, ed altri esponenti (ed ex membri) del partito, tra cui il consigliere regionale Nicola Ferraro.

“Mi sento quotidianamente con l’amico Clemente, è molto sereno: dobbiamo raccogliere il suo sprono a proseguire lungo la strada tracciata. E’ lo stesso sentimento che prova anche l’amico Nicola Ferraro. Non nego che quanto accaduto abbia rappresentato uno shock per molti di noi: ma sapremo riprenderci e, anche se la strada è un po’ più in salita, sono ancora fermamente convinto delle ottime potenzialità dell’Udeur: le elezioni hanno ormai una data, il prossimo 28 marzo 2010 sapremo dire la nostra”.

Il commissario provinciale sottolinea che “tra politica e magistratura si è giunti alla resa dei conti”, ma confida di nutrire fiducia per le sorti del Campanile: “C’erano e continuano a fioccare quotidianamente richieste di adesione al nostro partito: si tratta di un segnale importante di vicinanza, voglia di proporsi, sorprendente vitalità. Certo, possono registrarsi anche defezioni, raffreddamenti o dipartite da parte di qualcuno: ma noi non abbiamo bisogno di chi si tira indietro nei momenti di difficoltà. Come del resto mi sento di poter dire con estrema chiarezza e serenità che le risorse che si dimostreranno più motivate, intenzionate a dare il proprio contributo in termini di idee e proposte sul piano politico-organizzativo, verranno tenute in grande considerazione”.

Nonostante rientri nella normalità delle cose, Brancaccio ha voluto sottolineare questo aspetto, come d’altronde è stato sufficientemente ribadito un altro concetto: le decisioni vanno prese secondo una scala gerarchica ben definita. “Invito tutti voi a confrontarsi con me, in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione: sono sempre a vostra disposizione, ma siate consapevoli che le gerarchie vanno rispettate”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico