Aversa

Parcheggi, al via gli abbonamenti agevolati

 AVERSA. I parcheggi a pagamento da lunedì 26 ottobre sono una realtà. Al via il pagamento di ticket e di abbonamenti “agevolati” anche per residenti, ma non tutti dovranno pagare per lasciare l’automobile in sosta sotto casa.

I residenti di via Raffaello, via Botticelli, via Michelangelo, via Giotto, Piazza Bernini, via De Chirico, viale e piazza degli Artisti, via Leonardo da Vinci, via Caravaggio, via Gemito e via Tiziano avranno diritto alla sosta gratuita se lasceranno la vettura nelle strisce gialle tracciate appositamente per loro. Basterà che esibiscano un contrassegno che dimostri di averne diritto.

Per ottenerlo dovranno compilare l’apposito modulo distribuito dal comando della polizia municipale, corredato di carta di circolazione del veicolo per il quale si chiede il permesso e di un documento personale di riconoscimento. Entro qualche giorno dalla presentazione della domanda saranno contattati per il ritiro. Inoltre, presso il comando della polizia municipale sarà in distribuzione anche il modulo che i medici e pediatri di famiglia dovranno compilare per ottenere il permesso di sosta gratuita quando sono in visita domiciliare.

Per tutti gli altri la sosta sarà a pagamento e costerà da 1 euro a 1 euro e 50 centesimi all’ora o, per chi avrà diritto all’abbonamento agevolato, previsto per residenti, studenti, docenti, commercianti, professionisti, dipendenti di enti pubblici e per tutti quanti esercitano l’attività professionale sul territorio comunale, costerà ogni mese 35, 30, 25 o 20 euro a seconda che risiedano, prestino la propria attività professionale o di studio nella zona A, B, C o D della città che per il servizio di parcheggio ad orario è stata divisa in quattro zone. Ovviamente potranno parcheggiare solo nelle strisce gialle della strada in cui hanno la residenza e in quelle immediatamente limitrofe.

Com’era prevedibile c’è già chi protesta, dal momento che se si parla di residenti a cui viene data la possibilità della sosta gratuita nelle strisce gialle, non si capisce perchè questa possibilità venga offerta solo ai cittadini abitanti in via Raffaello, via Botticelli, via Michelangelo, via Giotto, Piazza Bernini, via De Chirico, Viale e Piazza degli Artisti, via Leonardo da Vinci, via Caravaggio, via Gemito e via Tiziano dove è sì vero che moltissimi edifici realizzati tra gli anni ’60 e ’70 mancano di box, posto auto o garage, ma è anche vero che nelle medesime strade esistono tanti altri edifici dotati di ampia possibilità di parcheggio, mentre in molte zone centrali di Aversa, come ad esempio la centralissima piazza Municipio, esistono edifici datati anni ’50 -’60-’70 che pur non essendo provvisti di posto auto non hanno avuto la medesima considerazione nelle scelte amministrative. Tant’è che in quella zona non esistono strisce gialle, né bianche ma solo strisce blu.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico