Aversa

Massimo Cacciari all’Abbazia di San Lorenzo

Massimo CacciariAVERSA. Una visita breve ed intensa quella di venerdì mattina, ad Aversa, del filosofo e sindaco della città di Venezia Massimo Cacciari. video

È stato accolto nello splendido scenario dell’Abbaziadi San Lorenzo fuori le mura, da una folla calorosa che ha atteso il suo intervento sui classici latini in relazione al presente. Nel parterre molti alunni delle scuole superiori, e soprattutto del Liceo Classico “Domenico Cirillo”, promotore del’evento. A relazionare il sindaco della città di Aversa Domenico Ciaramella, il consigliere comunale Domenico Rosato, il preside del Liceo Classico Tommaso Zarrillo, la preside della Facoltà di Architettura Cettina Lenza, le docenti Annamaria Leporati del Liceo Artistico, Adelaide Girone e Pina Andreozzi del Liceo Classico, e Maria Cuomo del Liceo Scientifico.

“C’è da chiedersi cosa ha più a che fare questa scuola con i classici – ha detto il professor Cacciari – L’ultima riforma, ma vorrei dire tutti gli ultimi progetti di riforma, avevano un minimo comun denominatore negativo: pensano la scuola come una fabbrica di impiegati. Persone ‘al servizio di’. In una scuola ‘moderna’, cioè asservita al modus, allo stato delle cose presente, i classici possono essere solo odiosi. Vissuti come puro superfluo, super-vacuum, dimensione inutile della cultura, un po’ come il culto dei morti. Ma questa scuola creatrice di ‘dipendenti’, di ‘occupati’ (nel senso militare, come si occupa una città), che crede di essere ‘non di classe’ solo perché ha eliminato i classici, è una scuola inattuale, inutile, arcaica, che non creerà né occupati né impiegati, è una scuola che vedrà fallire i suoi stessi propositi. L’odio scolastico per i classici spesso deriva dall’impostazione storicista della nostra pedagogia, che contraddici totalmente, filosoficamente l’essenza dei classici. I classici non si distinguono per cronologia ma per topologia. Non sono epoche, ma luoghi del pensiero”.

Cacciari ad Aversa- 1^ parte

Cacciari ad Aversa- 2^ parte

Cacciari ad Aversa- 3^ parte

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico