Aversa

La giunta dice ‘No’ alla “Fiera Aversa Normanna”

 AVERSA. Che la crisi in maggioranza sia un dato che non può essere più trascurato è oramai sotto gli occhi di tutti.

Ennesima dimostrazione è la scollatura effettiva tra le singole commissioni consiliari e la giunta. E’ di ieri l’altra la notizia delle dimissioni di Giovanni Tirozzi dalla presidenza della commissione cultura, già detenuta da Francesca Marrandino, da quest’ultima lasciata proprio a causa della mancanza di comunicazione con l’esecutivo.

Oggi il problema si ripropone ed ha come oggetto la realizzazione di una fiera settimanale itinerante tra le più belle piazze cittadine che si aggiunga al tradizionale mercato del sabato mattina.Ebbene, la commissione consiliare al commercio guidata da Carlo Amoroso aveva dato l’assenso alla realizzazione di “Fiera Aversa Normanna”. Ma è giunto il ‘no’ dell’esecutivo.

Un progetto fortemente voluto dalla Confesercenti che, per il tramite del presidente cittadino Pina Giordano e di quello provinciale Maurizio Pollini (nella foto), fa sapere di essere molto delusa della situazione: “Qui si parla sempre di rilanciare il commercio aversano, ma la nostra amministrazione alle parole non fa seguire i fatti. – hanno dichiarato i due dirigenti – Siamo arrivati alla frutta, l’amministrazione Ciaramella è superficiale su ogni argomento che riguardi il commercio”.

Di fatto la prima esperienza di mercato itinerante, messa a punto qualche mese fa, aveva dato ottimi risultati (moltissimi gli aversani e non presenti in piazza) con il beneplacito dei commercianti di tutto il centro storico.

“Non abbiamo potuto garantire un’adeguata vigilanza dell’area. – replica il sindaco Domenico Ciaramella – I vigili urbani sono stati collocati nella zona del cimitero. Per ciò che riguarda le commissioni consiliari, non possono decidere in proprio il da farsi”. Certo non possono decidere da sole, ma se poi ciò che decidono non ha alcun peso…a cosa servono?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico