Aversa

Il ‘Modello Aversa’ esportato in Francia

Luciano LucianoAVERSA. La Città di Aversa diventa in Francia un modello da seguire per ciò che riguarda lo snodo intermodale che sta nascendo tra Piazza Mazzini e via dell’Atellana.

Lo attesta in uno studio la Federmobilità che ha diffuso il ‘modello Aversa’ in oltralpe insieme a quello della Città di Napoli e Bologna. Luciano Luciano, attuale assessore all’ambiente, già assessore ai trasporti ha seguito da vicino il progetto che “prevede la massima integrazione modale tra diversi tipi di trasporto con la riduzione delle sovrapposizioni di percorrenze tra linee su strada e ferrovia, diverse linee su strada e la nuova linea della metropolitana”.

“Ad Aversa – continua Luciano – in particolar modo sarà realizzato, in via Atellana, alle spalle della stazione ferroviaria, un parcheggio interrato di due piani che potrà ospitare fino a 400 auto. Inoltre nello stesso spazio sarà realizzato anche un terminal bus e dei servizi a supporto del parcheggio tutti “all’avanguardia e serviti con energia alternativa attraverso impianti di pannelli fotovoltaici. L’infrastruttura che sarà realizzata nella nostra Città sarà un importante scambio intermodale tra il trasporto gomma-ferro. Ma non solo. Presto cominceranno anche i lavori per la realizzazione del secondo ingresso della stazione ferroviaria dal lato di via Atellana”.

Nel complessivo progetto di infrastrutture a sostegno della viabilità e dei trasporti rientrano anche la riqualificazione di piazza Mazzini, la realizzazione del parcheggio adiacente la stazione ferroviaria e il già citato terminal bus e secondo ingresso della stazione ferroviaria.

“E’ una grande soddisfazione per me e per l’intera Amministrazione guidata dal sindaco Domenico Ciaramella – ha detto ancora Luciano – avere degli attestati come quello della Federmobilità. Il nostro lavoro è stato preso come modello in Francia perché rappresenta un modello innovativo di sviluppo della viabilità e vivibilità cittadina, nonché un modello intergrato all’avanguardia per la diffusione dei trasporti pubblici su ferro quali metropolitana e ferroviaria e su gomma, attraverso le linee di autobus”.

“Questa è la risposta concreta a chi ci accusa di essere carenti in programmazione in tema di parcheggi, trasporto e mobilità – incalza il sindaco Ciaramella – non è da tutti avere riconoscimenti importanti come quello che ci è giunto dalla Federmobilità. Il progetto di scambio intermodale che riguarda quella zona di Aversa a confine con Gricignano, solo in Italia insieme a quello di Bologna, è stato preso d’esempio e oggetto di studio persino in Francia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico