Aversa

Corso Bersaglieri, residenti si appellano a Ciaramella

Corso Bersaglieri AVERSA. “Ridateci la dignità”. Questa in sintesi la richiesta avanzata dai residenti di Corso Bersaglieri al sindaco Ciaramella.

Stanchi di vivere in una strada del centro storico dimenticata dall’amministrazione, rompendo l’abitudine al silenzio, un gruppo di residenti con una petizione indirizzata al primo cittadino segnala “Il disagio e l’invivibilità” dell’arteria. Dovuto alla totale mancanza di manutenzione della strada che sarebbe priva di rete fognaria, cosicché nei periodi di pioggia si trasformerebbe in un vero e proprio fiume.

“E’ un fatto noto all’Amministrazione”, dice Nicola Palmese, segretario cittadino del Pli, facendosi portavoce della protesta. “Ma – aggiunge – anche se è quella più grossa la mancanza di rete fognaria non è l’unica carenza di Corso Bersaglieri che sembra essere dimenticato dagli amministratori aversani”. Come scrivono i residenti nella petizione protocollata il 15 ottobre, l’arteria sarebbe ricca di “buche”, presenterebbe “tombini  aperti” e mancherebbe di manutenzione non solo per ciò che riguarda il manto stradale, dissestato in più parti, ma anche per quanto riguarda l’aspetto igienico e quello della sicurezza. “Perché – spiega il segretario del Pli – in questa strada gli spazzini non si vedono mai e non si vede mai l’ombra di un vigile urbano, malgrado la presenza dei tutori dell’ordine qui sia più necessaria che in altre zone della città”. Questo perché, essendo l’arteria sede di attività artigianali e di negozietti che vendono calzature, così numerosi da essere identificata come “la via delle casarelle”, particolarmente nelle ore pomeridiane è affollatissima dagli amanti dello shopping a basso costo. “Ovviamente – osserva Palmese – la presenza di vigili sarebbe necessaria sia per scoraggiare eventuali male intenzionati sia per rimuovere la automobili in sosta vietata sempre presenti nella strada che essendo larga poco più di quattro metri diventa pericolosa da percorrere a piedi”.

Un problema segnalato più volte ma mai affrontato. Da qui la necessità di scrivere al sindaco per chiedere un intervento “urgente e immediato” capace di risolvere i problemi creati dalla mancanza di fogne, dall’assenza di igiene e di controllo. In una sola parola capace di rendere “vivibile” Corso Bersagleri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico