Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Magliocca: “Chiederò io un’interrogazione su Minniti”

Giorgio Magliocca PIGNATARO. Il sindaco Giorgio Magliocca risponde all’ex sottosegretario agli Interni, Marco Minniti del Pd, sulla richiesta di nomina di commissione d’accesso a Pignataro Maggiore.

“Sono io – ha esordito la giovane fascia tricolore – a chiedere che il Ministro degli Interni risponda immediatamente all’interrogazione dell’onorevole Pina Picierno del Pd, che in ogni caso farebbe bene ad occuparsi anche delle vicende del suo paese nativo (Teano, ndr.) dove governa il fratello del padre, e a quelle di tutti gli altri parlamentari che in tutti questi anni, dando sfogo alle accuse infamanti di miei avversari politici locali, hanno chiesto a più riprese al Prefetto di Caserta di nominare una commissione d’accesso a Pignataro Maggiore per verificare eventuali condizionamenti camorristici. Il silenzio del ministero degli interni consente ai miei detrattori di poter continuare ad alimentare assurdi sospetti sulla mia persona e sulla mia amministrazione, delegittimando in questo modo l’azione anticamorra portata aventi dalla mia compagine amministrativa in tutti questi anni di governo. Azione anticamorra che ancora oggi ci costa forme di intimidazioni da parte di esponenti della malavita locale. Chiederò, inoltre, ai miei deputati di riferimento – ha continuato Magliocca – di presentare un’interrogazione nei confronti dell’ex sottosegretario Minniti per fare luce sugli intrecci malavitosi che hanno visto protagoniste le aziende della moglie e del suocero dell’esponente del Pd, come confermato da un’informativa dei carabinieri dei Ros di Reggio Calabria e pubblicata su ‘Il Giornale’del 15 ottobre 2007, nella gestione dei rifiuti in Calabria. Senza contare – ha concluso Magliocca – il paradosso che si è verificato ieri sera a Pignataro Maggiore. L’ex sottosegretario Minniti e l’ex giudice Ferdinando Imposimato hanno parlato di legalità e di lotta alle mafie ad una platea dove erano presenti personaggi politici sciolti per infiltrazioni camorristiche, personaggi che hanno rapporti di parentela diretta con esponenti di spicco del clan locale ed un personaggio indagato per camorra dalla Dda di Napoli”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico