Sant’Arpino

Pd: “Cicatiello e i falsi. Sbagliare e’ umano, perseverare e’ diabolico”

Elpidio Del PreteSANT’ARPINO. Nel “caso Cicatiello” il Pd santarpinese scende in difesa del suo coordinatore Elpidio Del Prete.

“Cominciamo – affermano i democratici – col dire subito che Carlo Cicatiello è attivo ‘compagno di merenda’ degli amici di Berlusconi e, come sempre, finisce con lo sputare nel piatto che mangia. Contenti i berlusconiani, contenti tutti. Inoltre, se la lista che ha appoggiato (riconducibile per composizione e per scelte politiche al centrodestra) e che continua a sostenere (perché?) è una coalizione civica, il monte Bianco si trova in Asia centrale. Come si può osservare anche il paragone che fa costituisce un altro falso, che è una costante nella vita politica di questo personaggio. Suvvia signor Cicatiello. Fare chiarezza inventando un inesistente mancato pagamento delle tessere? La verità è che si è detta una cosa falsa sapendo che era falsa. E per essere ancora più chiari, formale o sostanziale che sia, il falso rimane. Non serve, adesso, tentare di fare marcia indietro o cambiare le carte in tavola, prendendo, tra l’altro, fischi per fiaschi. Ma l’abitudine a cambiare la realtà delle cose, a diffamare, convive da sempre con il Cicatiello, che pensa di poter fare politica con i sistemi tipici della denigrazione, delle insinuazioni (lo fa anche in questa dichiarazione nei confronti del nostro Coordinatore) e della calunnia. E, poi, si lamenta per la querela e senza neanche accorgersi – anche perché forse mal consigliato – aggrava la sua posizione con questo attacco sul piano personale al nostro coordinatore, Elpidio Del Prete, al quale si rinnova tutta la nostra solidarietà e fiducia, ricordando a questo personaggio, o meglio al suo suggeritore, che non ha il coraggio di uscire allo scoperto, come il Del Prete nella sua storia politica non ha mai cambiato partito e la sua capacità di dialogo con le anime del partito, a differenza del fasullo suggeritore del Cicatiello, l’ha dimostrata con la sua coerente storia politica. Infatti, prima di essere l’attuale capogruppo e coordinatore del Partito Democratico di Sant’Arpino, è stato segretario politico del Pds, segretario politico dei Ds e vicesindaco del Comune di Sant’Arpino per 9 anni”.

“Ecco, come i fatti, – continua il Pd – ancora una volta, smentiscono questo mistificatore che per mestiere è abituato a dire sempre l’esatto contrario della verità. L’invocazione da parte di questo soggetto, abituato ad alzare la voce, a battere i pugni sui tavoli e ad ‘insinuare’ nei confronti degli altri, del rispetto delle regole è veramente ridicola. E’ proprio il caso di dire ‘da che pulpito viene la predica’. Un’ultima cosa vogliamo dire al Cicatiello e che riguarda questa mania del ‘chi sei tu e chi sono io’. Non serve in politica, quella con la P maiuscola, che certamente non appartiene al Cicatiello, ricordarlo in continuazione. Le storie di ognuno di noi, purtroppo o per fortuna, non si possono cambiare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico