Santa Maria C. V. - San Tammaro

“So’ pazz…ma nun so’ scem!”, commedia nella villa comunale

 SANTA MARIACV.L’associazione culturale “Carpe Diem”,la Fita, Teatro e la Compagnia Teatrale “Scena e Controscena”, domenica 13 settembre nella villa comunale, alle 20.30, ingresso libero, presentano la commedia “So’ pazz… ma nun so’ scem!”.

Il libero adattamentoè di Francesco Patria che, oltre ad essere il protagonista principale, è anche il regista della commedia. Al fianco di Patria reciteranno Marco De Stefanis, Luigi De Blasio, Francesca Quiccione, Vittorio Di Benedetto, Massimiliano Buro, Nicola Russo, Teresa Mancini, Pasquale Argenziano.

La scenografia ed i costumi saranno a cura del Laboratorio “Sc&Co”, tecnico di scena Giovanni Tescione, tecnici luci Andrea De Stefanis e Francesco Graziano, trucco a cura di Maria AntoniaDi Lucca, logistica e direzione di scena a cura di Giulia Di Lucca.

La commedia, ambientata ai tempi correnti, vede protagonista l’avidità e la sete di denaro posseduta da un uomo che, morto, si ritrova al fianco le sorelle nella finta sofferenza tentano di scoprire dove sono gli averi del proprio fratello defunto. Lo stesso fanno anche i rispettivi mariti che però sono amanti della propria cognata. L’uomo defunto, chiamato da Dio, ha il compito di farli redimere e salvare alla sola condizione che questi sapranno rinunciare al tesoro. Egli ha come unico mezzo una pazza ma non scema, che cercherà di far mettere in contatto l’uomo defunto con le sorelle ed i cognati, per indicargli dove è nascosto il tesoro al quale dovranno rinunciare se vorranno ottenere la loro salvezza e quella del fratello defunto. Le due coppie, però, sfrutteranno la situazione facendo finta di accettare le condizioni e si organizzeranno, l’una all’insaputa dell’altra, per eliminarsi a vicenda onde rimanere gli eredi assoluti. Una verità, questa, conosciuta perfettamente dalla pazza, che a sua volta approfitterà della situazione, perchènon scema, dove mette in evidenza nei suoi discorsi, di parole definiti “serpenti”. Una commedia brillante e divertente che racchiude in se tante verità.

a cura di Giovanni Della Corte

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico