Santa Maria C. V. - San Tammaro

In fiamme il Mulino Parisi

 SANTA MARIA CV.Il Mulino Parisi come il Politeama. Un incendio di vaste proporzioni si è registrato nello stabile abbandonato in via Appia a confine con i territori di Santa Maria Capua Vetere e San Prisco, …

… di proprietà della società Domina dei fratelli Pellino che sono rappresentanti anche della società Edil Atellana. Erano le 15.45 quando sul posto sono intervenuti i carabinieridella locale compagniainsieme ai vigili del fuoco. In fiamme solai e travi ormai vecchie e marcite. A lanciare l’allarme sono stati alcuni residenti.
Tali aree erano state già individuate per avviare attività produttive ed avrebbero potuto riportare un po’ di ossigeno all’economia cittadina ormai agonizzante, invece si sono rese inagibili poiché i complessi dell’ex Mulino Parisi, ma anche dell’ex tabacchificio, dell’ex Italtel, sono contenitori che dovrebbero sfruttare il nuovo disegno di legge regionale, dettato, sicuramente, da speculatori, nel quale sono contenute norme che permetteranno l’edificazione di appartamenti per civili abitazioni in aree industriali dichiarate dimesse.
Qualche anno fa la Domina aveva rilevato tutto il fabbricato comprando l’area interessata, divenendo così il proprietario. I responsabili avevano avviato una serie di incontri con l’amministrazione comunale allora retta da Enzo Iodice affinché per lo stabile fosse concesso l’abbattimento e quindi la ricostruzione del fabbricato adibendolo così a punto commerciale ed edilizio. Ma purtroppo l’amministrazione comunale sammaritana dell’epoca non riuscì ad adottare ciò che si era prefissato il proprietario e i fratelli Pellino che si ritrovarono con un rudere.
La vicenda si registrò proprio nel 2006 quando Iodice presentò le dimissioni da sindaco eil Prefetto di Caserta nominò il commissario straordinario.
Ieri l’incendiò, così come si verificò per il Politeama per il quale, guarda caso, è stata firmata ordinanza di abbattimento. Sarà così anche per il mulino Parisi? Una cosaè certa. Anni fa per costruire alcuni palazzi, e precisamente nel 1970 dal terreno di fronteal mulino, venne alla luce una necropoli etrusca. Succederà la stessa cosa per il mulino Parisi quando sarà abbattuto?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico