Parete

Arrestato con 4 chili di hashish: ai domiciliari

Giovanni SaglianoPARETE. Arrestato con 4 chili di hashish al casello autostradale di Capua, il riesame concede gli arresti domiciliari.

Per Giovanni Sagliano, 44 anni di Marano ma originario di Parete, si sono aperte le porte del carcere, dopo l’arresto eseguito dai carabinieri di Capua a fine agosto. La decisione è stata assunta dal Tribunale del Riesame che ha accolto la tesi difensiva del difensore di Sagliano, l’avvocato penalista Enzo Guida, che ha sostenuto la insussistenza di gravi esigenze cautelari tali da giustificare la custodia cautelare in carcere.
L’arresto fu eseguito dai militari del nucleo operativo della compagnia carabinieri di Capua, a seguito di un’articolata e prolungata attività di indagine. Dopouna serie anche di appostamenti riuscivano a fare scattare le manette ai polsi di Sagliano, pregiudicato anche con reati specifici.
L’uomoveniva bloccato sull’Autostrada A1 alla barriera di Napoli Nord mentre si trovava a bordo della propria Fiat 500 insieme alla moglie e alle due figlie minori. La successiva perquisizione personale e dell’autovettura permetteva di rinvenire 4 chilogrammi di hashish, suddivisi in 8 panetti da mezzo chilo ciascuno, abilmente occultati dal Sagliano nel portabagagli. Inoltre, questi aveva indosso la somma contante di 1000 euro circa, provento dell’attività illecita. L’ingente quantitativo di droga sequestrata, secondo lefonti investigative,era destinato a rifornire la piazza di Capua e dei comuni limitrofi, in vista del rientro dalle vacanze di numerosi spacciatori e consumatori.
Per il momento Sagliano dovràattendere lo svolgimento delprocesso agli arresti domiciliari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico