Italia

Taranto, la giunta tutta al maschile si dimette ma Florido non accetta

 TARANTO. Dopo la sentenza del Tar di Lecce, la giunta provinciale di Taranto ha gettato la spugna e si è dimessa in toto.

Il gruppo, guidato da Gianni Florido, era composto intermente al maschile andando contro i principi dell’articolo 48 dello statuto della Provincia nel quale si dispone “che il presidente nomina i componenti della giunta, tra cui il vicepresidente, secondo le modalità previste per legge e nel rispetto del principio delle pari opportunità, sì da assicurare la presenza di entrambi i sessi”.

Questa mattina è giunta la notizia delle dimissioni di tutti gli assessori provinciali cha hanno ribadito la loro solidarietà al presidente Florido: “La formazione dell’attuale giunta è stata frutto di un lavoro collegiale rispettoso delle autonomie delle singole forze politiche e gruppi consiliari che compongono la maggioranza di governo alla Provincia di Taranto. – ha affermato il gruppo dimissionario – Condivideranno qualsiasi decisione assumerà il presidente. La sentenza del Tar si rivela anticipatoria di un dibattito già avviato e in

ordine al quale il presidente Florido aveva manifestato la sua volontà di intervenire. La decisione di rimettere il mandato,

– conclude la nota – è stata ritenuta opportuna, nonostante l’assoluta consapevolezza e certezza della fiducia piena che il presidente ha sempre manifestato nei confronti della giunta intera, anche in riferimento alle attività istituzionali già prodotte in questi mesi dai singoli assessori”.

Soddisfatte la componente femminile della giunta di Nichi Vendola che hanno affermato: “E’ inconcepibile che nel terzo millennio – sostengono in una nota gli assessori Angela Barbanente, Loredana Capone, Elena Gentile, Silvia Godelli e Magda Terrevolisi lotti ancora per vedere affermato un diritto sancito dalla Costituzione italiana all’art.117”.

Ma il presidnete Florido ha annunciato di non accettare le dimissioni dei suoi assessori confermando che nei prossimi giorni provvederà a modificare la giunta, come richiesto dal Tar, con l’entrata di quote rosa: “Nel ringraziarli di tale gesto – dice Florido – comunico che confermo ad ognuno di loro piena fiducia rifiutando le dimissioni. Ciò peraltro confermando che nelle prossime ore provvederò ad osservare quanto previsto dall’ordinanza del TAR di Lecce sull’applicazione dell’art.48 dello statuto della provincia di Taranto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico