Italia

Funerali Sanaa, presente anche il fidanzato italiano

Massimo De Biasio e Sanaa DafaniPORDENONE. Si è svolta sabato mattina, a Pordenone, la cerimonia funebre di Sanaa Dafani, la ragazza marocchina di 18 anni uccisa dal padre.

Al rito musulmano, che prevede il ‘lavaggio’ della salma, ha partecipato anche il fidanzato italiano Massimo De Biasio, che in un primo momento aveva dichiarato di non volervi prendere parte. “Avevo detto che non sarei venuto ma alla fine il mio amore per Sanaa è stato più grande. Ecco perchè sono qui. Per quanto mi riguarda dedicherò a Sanaa qualche cosa di simbolico qui in Italia, magari sulla strada che porta al monte Spia, quella strada che farò tutti giorni per il resto della mia vita. Il Gip ha fatto bene a contestare le aggravanti al padre, quell’uomo merita il massimo della pena possibile”.

Dura la reazione della madre della ragazza che ritiene il 31enne responsabile di quanto successo: ”Non voglio parlargli, ha rovinato la mia famiglia”.

Mohammed Dafani, fratello di El Ketaoui, il padre assassino di Sanaa, ha chiesto scusa a tutti per il gesto del congiunto. “Mio fratello è malato e ha perso la testa. La religione non c’entra nulla con quanto è successo”.

Ora il corpo di Sanaa sarà trasportato in Marocco, paese d’origine della famiglia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico