Italia

Frecce Tricolore a Tripoli: Gheddafi vuole fumo verde

 Un altro capriccio di Gheddafi oracoinvolge anche le frecce tricolori, inviate dall’Italia per le celebrazioni del 40esimo anniversario della sua ascesa al potere in Libia.

Anziché bianca-rosso-verde, il colonnello vuole con una fumata verde in onore dell’Islam. Il comandande della pattuglia acrobatica però si è rifiutato: “Sono italiano e siamo orgogliosi del tricolore”.

Lunedì la prova generale delle Frecce è stata annullata ufficialmente per motivi tecnici. E’ stato proprio ilcomandante della pattuglia acrobatica dell’Aeronautica militare, tenente colonnello Massimo Tammaro, ad annunciare cheleautorità libicheavevano annullato “per motivi di sicurezza” l’esibizione delle Frecce Tricolori in programma alla prova generale alla vigilia della celebrazione sui cieli di Tripoli della Festa per i 40 anni dalla rivoluzione verde. “Eravamo già sugli aerei quando la torre di controllo ci ha detto di spegnere i motori perché la manifestazione aerea era annullata senza ulteriori spiegazioni”, ha riferito. Successivamente i piloti sono stati informati che la decisioneè stata presa per motivi di sicurezza, a causa dell’imprevisto prolungamento del vertice dell’Unione africana.

Dicendosi “dispiaciuto” per non aver potuto effettuare la prova, il comandante Tammaro hadichiarato che “per via informale” le autorità libiche avevano chiesto per l’ennesima volta che le Frecce Tricolori si esibissero rilasciando una fumata verde al posto del tradizionale rosso, bianco e verde. “Ho risposto: sono italiano e siamo orgogliosi di poter mostrare la cosa più bella cheè il tricolore” ha aggiunto. “Nel nostro programma si vola con fumi bianchi e tricolori”.Per l’esibizione della festa “resta tutto come previsto” hacomunque specificato Tammaro.

Sulla vicenda è intervenuto anche ilministro della Difesa, Ignazio La Russa. Per la cancellazione della prova delle Frecce Tricolori a Tripoli “non ci sono stati motivi diversi da quelli organizzativi e di sicurezza che potessero avere risvolti politici. Tanto che i libici hanno cancellato ogni tipo di manifestazione aerea, non solo la nostra”. Già al loro arrivo in Libia domenica, ha ricordato La Russa,hanno sorvolato Tripoli con la tradizionale fumata bianco-rosso-verde, e hanno poi eseguito altre acrobazie con la fumata bianca.

Al premier italiano Silvio Berlusconi, a Tripoli per l’accordo di cooperazione Italia-Libia, il colonnello Gheddafi aveva sottolineato il significato simbolico del sorvolo della pattuglia acrobatica italiana: “I piloti italiani che in passato venivano a bombardare la città di Tripoli, oggi vengono a congratularsi con il popolo libico per i 40 anni della Rivoluzione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico