Italia

Due velivoli precipitano sul Monte Rosa e sul Monte Bianco

 AOSTA. Un aereo da turismo è precipitato intorno alle 9.40 sul ghiacciaio del Lyskamm, nel massiccio del Monte Rosa.

Il pilota, un francese di 64 anni che non aveva con sé documenti, è stato portato in ospedale ad Aosta per contusioni e fratture ma non in pericolo di vita. Da quanto si è appreso, il velivolo, un piccolo aereo francese, un Robin DR 400, era partito da Grenoble alle 6,50 e per motivi ancora da verificare è precipitato in prossimità della base del Naso del Lyskamm, a circa 4 mila metri di altezza. Sul posto sono giunti in elicottero il Soccorso alpino valdostano e la protezione civile.
Sul Monte Bianco, invece, un elicottero del Soccorso alpino valdostano è precipitato sul ghiacciaio del Toula, a oltre 3.000 metri di quota, non lontano dal rifugio Torino Vecchio. Secondo quanto si è appreso a bordo dell’elicottero – un Lama – c’erano quattro persone, tutte della Val d’Aosta: due sono morte mentre il pilota, Andrea Bellinzona, è rimasto gravemente ferito ed ora è ricoverato all’ospedale di Aosta. L’altro ferito, che è stato trasportato all’ospedale di Aosta, è un operaio dell’impresa edile Cte. Il velivolo, secondo quanto si è appreso, era impegnato in lavori di manutenzione della linea elettrica. A determinare lo schianto potrebbe essere stato l’urto delle pale del velivolo contro la roccia. L’elicottero è della società Helops (Air vallee helicopter operations & services), gruppo Air Vallee, la stessa ditta che fornisce i velivoli al Soccorso alpino valdostano (che non è stato coinvolto nell’incidente, contrariamente a quanto sembrava in un primo momento). L’equipaggio ha spesso lavorato per la protezione civile valdostana.
Domenica un’altra tragediaa Montichiari, in provincia di Brescia, dove un piper è caduto durante un’esibizione acrobatica davanti a migliaia di persone: morto il pilota 26enne, ferito il co-pilota. L’esibizione delle Frecce Tricolori, prevista per l’occasione, è stata annullata.
E sempre lunedì mattina due alpinisti svizzerisono morti in un incidente avvenuto sul Breithorn centrale, tra il Cervino e il massiccio del monte Rosa. Sono precipitati a circa 4 mila metri di quota in una zona rocciosa. Sul posto sono intervenuti il soccorso alpino valdostano e la Guardia di finanza di Cervinia per recuperare i corpi e portarli a valle.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico