Home

Italia batte Bulgaria, il prossimo appuntamento è con il Trap

Fabio GrossoUn ritorno in grande stile di Grosso e una perla di Iaquintapiazzano l’Italia ad un passo dalla qualificazione ai Mondialiin Sudafrica nel 2010.

2-0, infatti, il risultato finale del match contro la Bulgaria (fuori dai giochi)dopo il quale gli azzurri ora sono in vantaggio di 4 punti sull’Irlanda di Trapattoni, contro cui si batteranno il prossimo 10 ottobre in trasferta, quando mancherà Cannavaro (ammonito sarà squalificato). In caso di sconfitta all’Italia basterebbe battere Cipro a Parma il 14 ottobre per garantirsi il primo posto.

Nel primo tempo si sono viste le cose migliori per gli azzurri, tornati a livelli molto buoni. Splendide le azioni che hanno portato al doppio vantaggio e un predominio netto con tante iniziative brillanti. Meno buona la ripresa nella quale l’Italia si è limitata a controllare la partita con un leggero calo fisico e mentale. Al ct Marcello Lippi sarebbe bastato vincere con un gol di Buffon di testa, ma è andata molto meglio. Lippi si è affidato al blocco juventino. Sette i bianconeri nella formazione iniziale: Buffon, Grosso, Chiellini, Cannavaro, Marchisio, Camoranesi e Iaquinta. Lo schieramento è completato da due milanisti (Pirlo e Zambrotta), un romanista (De Rossi) ed un giocatore della Fiorentina (Gilardino). Quagliarella è in tribuna. Un bel segnale all’inizio: neanche un fischio durante l’inno della Bulgaria.

Primo tempo
. Gli azzurri premono, al 7′ prima azione pericolosa: Pirlo smarca Grosso, cross perfetto e Gilardino arriva con un attimo di ritardo. Al 10′ il gol: ancora gran palla di Pirlo a Grosso, altrettanto bello il colpo al volo del difensore alle spalle di Ivankov. Al 25′, con un grande intervento all’incrocio dei pali, Buffon nega il pareggio alla Bulgaria che in contropiede punge e nell’occasione reclama il gol sostenendo che il pallone era entrato. Subito dopo anche gli azzurri vanno vicini alla rete con un rasoterra di De Rossi fuori d’un soffio. Identica sorte sul capovolgimento di fronte per un tiro di S. Petrov e poco dopo sfiora il palo un colpo di testa di Iaquinta. Al 38′ un raddoppio spettacolare: splendido doppio scambio Iaquinta-Gilardino e gol dell’attaccante juventino.

Secondo tempo. Nessun cambio ad inizio ripresa negli azzurri. La Bulgaria attacca in prevalenza ma non si rende pericolosa. Al 13′ Lippi fa entrare Giuseppe Rossi al posto di Gilardino. L’ingresso di Bojinov fra i bulgari contribuisce ad accelerare il gioco, ma la difesa azzurra regge bene. Al 28′ dentro Pepe al posto di Marchisio. Gli azzurri si limitano a gestire la partita, ma al 34′ rischiano: un pasticcio Cannavaro-Chiellini libera Bojinov, tiro che scheggia il palo a Buffon battuto. L’Italia risponde con un tiro in corsa di Rossi deviato in angolo. Terza sostituzione di Lippi: D’Agostino al posto di Iaquinta, ma non cambia più niente. Ha avuto ragione Lippi con l’ItalJuve che prossimamente potrà contare anche su Amauri.

Italia-Bulgaria 2-0

Italia (4-3-1-2): Buffon, Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Grosso, Camoranesi, De Rossi, Pirlo, Marchisio (28′ st Pepe), Gilardino (13′ st Rossi), Iaquinta (39′ st D’Agostino). A disp: Marchetti, Legrottaglie, Santon, Di Natale. Ct. Lippi

Bulgaria (4-1-3-2): Ivankov, Manolev, Angelov, Il. Stoyanov, Kishishev, Sarmov, Yankov (28′ st Domovchiyski), S. Petrov, M. Petrov (18′ st Goergiev), Berbatov, Rangelov (18′ st Bojinov). A disp: Petkov, Nikolov, Iv. Stoyanov, Minev. Ct. Stoilov

Arbitro: Meyer (Ger)
Marcatori: nel pt 10′ Grosso, 38′ Iaquinta

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico