Gricignano

Tessitore: “La situazione del Pd è inqualificabile”

Nicola TessitoreGRICIGNANO. L’avvocato Nicola Tessitore, esponente del Pd, ritiene che la situazione cui versa il partito a Gricignano sia “inqualificabile” ed invoca l’immediata convocazione di un’assemblea degli iscritti.

Riceviamo e pubblichiamo una mail inviataci in redazione:

Il livello di discussione a cui è giunto il dibattito politico fuori e dentro il consiglio comunale è diventato inqualificabile. Anche le pietre oggi percepiscono lo stato sofferente, quasi di coma irreversibile, a cui si è stata ridotta la politica sul nostro territorio, ove il dibattito avviene senza alcun indirizzo e senza il rispetto delle più elementari regole e principi ispiratori di un sano e democratico confronto politico.

Si è appena conclusa una “personale e falsa verifica” della maggioranza, nella quale l’unico esito è stato quello di sostituire assessori ad altri assessori, con altrettanti personali neo-investiture, mere trasposizioni di deleghe, bocciature e promozioni arbitrarie, senza che i cittadini abbiano potuto conoscere i motivi politici ed amministrativi che dovevano presiedere alle nuove decisioni appena intraprese al riguardo; con l’aggravante di aver determinato la rottura dell’unità della base del partito che doveva fondamentalmente sostenere la maggioranza in carica con spirito unitario e con chiara legittimazione politica.

La nuova e grave presa di distanza dalla maggioranza ad opera di figure storiche del centrosinistra gricignanese passa sistematicamente inosservata, grazie anche a certi silenzi ipocriti ed una certa miopia giornalistica, che fanno fatica ad offrire ai cittadini un minimo di obiettività su rilevanti fatti politici nostrani. Non si consente ai cittadini presenti nell’aula consiliare di conoscere pubblicamente il contenuto delle risposte date ad interrogazioni di un consigliere comunale.

Si fanno e disfano scelte personali, senza alcun equilibrio e correttezza di intese e/o d’impegni politici. Il primo appuntamento politico postferiale va oltre la minima organizzazione della base politica dei partiti che sostengono la maggioranza. I disvalori che patologicamente oggi più di ieri stanno travolgendo il nostro quadro politico locale sono infiniti.

Occorre oggi una vera stagione di rinascita gricignanese, a partire da una forte responsabilità da parte di una rinnovabile classe dirigente, nei confronti del futuro della cittadina, con un programma di scelte razionali e collettivamente utili. Ciò anchea fronte delle ultime spallate involutive inferte al nostro già fragilissimo contesto politico.

Vista la grave battuta d’arresto del dibattito interno al circolo del Pd, dove con circa venti iscritti si discuteva tutte ledomeniche, mentre oggi, con oltre 200 nuovi tesserati, non viene più garantito alcun minimo confronto, chiedo che venga organizzata un’assemblea degli iscritti al Pd,non oltre la prossima settimana del mese di settembre, ovvero in altra prossima data celere, per dar modo ad ogni aderente al partito di poter riprendere il proprio contributo utile alla discussione interna al circolo, ed in particolare per valutare la nuova situazione politica, a mio avviso abbastanza preoccupante, venutasi a determinare nella cittadina dopo gli ultimi eventi citati ed altri notori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico