Gricignano

Puc, Lettieri convoca vertice di maggioranza

Municipio di GricignanoGRICIGNANO. “Visto lo sviluppo urbano che abbiamo avuto in questi ultimi anni è necessario approvare un nuovo Piano urbano comunale”.

Lo annuncia il sindaco Andrea Lettieri parlando di sviluppo del territorio, in particolare della realizzazione del Puc (Piano urbano comunale), l’ex Piano regolatore generale, di cui si parlerà questa sera, alle ore 20.30, nel corso di un vertice di maggioranza convocato dal primo cittadino nella casa comunale di piazza Municipio.

Il Puc è uno strumento di gestione del territorio comunale che regola l’attività edilizia del Comune. Nasce dalla necessità di aggiornare ed integrare il vecchio piano regolatore generale (l’ultimo, a Gricignano, risale al 1997), aggiornato e ridefinito nel nuovo strumento dalle legislazioni regionali, in quanto in alcuni comuni d’Italia non rispecchia più le precedenti esigenze di coordinamento del territorio. Il nuovo Puc è redatto da tecnici specializzati in pianificazione urbanistica (urbanisti e pianificatori e/o architetti e ingegneri specializzati) con l’aiuto di geologi e di avvocati nominati dall’Ente.

Prima dell’approvazione definitiva, ogni cittadino o tecnico del comune di appartenenza può presentare le proprie osservazioni su norme del Puc attraverso cui ha la possibilità di fare specifiche richieste o chiedere modifiche. Il comune, motivandolo al Consiglio comunale, può accettare le richieste o respingerle in quanto non è vincolato a soddisfarle. Vincolante è il parere della Regione, dopo il quale il Comune può procedere all’approvazione.

Intanto, l’amministrazione Lettieri ha in cantiere nuove opere. Quelle programmate a breve scadenza riguardano, e già finanziate in bilancio, sono: l’ampliamento dell’Istituto Comprensivo ‘Pascoli’ dove saranno realizzate 15 nuove aule, si tratterà quasi di un “raddoppio” dell’edificio di via D’Annunzio, con l’obiettivo di risolvere definitivamente la carenza di aule determinata dall’incremento della popolazione scolastica. Inoltre, saranno riqualificate via Aversa e via Casolla, sulla scia del “restyling” compiuto in via Sant’Antonio Abate, e si provvederà all’apertura di via Nazario Sauro (strada situata alle spalle del Municipio, dove si trova il Banco di Napoli) e al suo collegamento con via Orientale, così come avvenuto in passato per alcune traverse di via Sant’Antonio che erano senza uscita.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico