Gricignano

CamUrrà propone “Il Cinema al Centro”

 GRICIGNANO. L’associazione CamUrrà, in collaborazione con il consorzio Impre.co. e col patrocinio morale del comune di Gricignano, ha promosso una rassegna di film a carattere educativo dal titolo “Il Cinema al Centro”.

“L’idea – afferma il responsabile dell’associazione Franco Spinelli – nasce dalla volontà di promuovere l’arte cinematografica per affrontare in chiave critica e con un approccio costruttivo le problematiche che attanagliano il nostro territorio, cercando di innescare una serie di riflessioni che, si spera, portino ad un ripensamento in chiave critica dei propri stili di vita, in un territorio in cui si viene troppo spesso ad essere compartecipi di ingiustizie perpetrate da pochi a danno della collettività. Ne è un caso esemplare la questione dello smaltimento illecito dei rifiuti, quelli urbani e quelli speciali. La piana campana, infatti, è diventata una sorta di camera a gas in cui lentamente vengono spente vite umane, con le migliaia di roghi giornalieri di rifiuti di ogni sorta che sprigionano carichi di diossine e altri tipi di sostanze tossiche la cui responsabilità è attribuibile principalmente al malcostume imperante tra i cittadini campani”.

Da qui l’esigenza di far cadere durante una delle quattro proiezioni di film, quella di sabato 12 settembre, una delle tappe della Carovana del CoReri (Coordinamento regionale rifiuti) a cui ha aderito l’associazione CamUrrà, che vedrà la partecipazione di padre Alex Zanotelli e di alcuni responsabili dell’Assise di Palazzo Marigliano di Napoli. Il cineforum avrà luogo nell’area parcheggio di via Selicara, nei pressi di piazza Municipio, a partire dalle ore 20.30.

Si inizierà sabato 5 con la proiezione di Gomorra di Matteo Garrone, film tratto dall’oramai best seller di Roberto Saviano, anticipato dalla proiezione dello spot che promuove l’evento “Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza” organizzato dal Movimento Umanista su scala mondiale. A seguire dibattito sulla necessità di un’azione comune programmata da parte delle realtà associative locali sul tema “Nonviolenza”.

Sabato 12 sarà la volta del film-documentario “Una Montagna di Balle”, alle ore 20.30, con voce narrante di Ascanio Celestini, che descrive l’emergenza rifiuti campana degli ultimi anni. La proiezione sarà preceduta, alle 18, con dibattiti sull’ambiente, alla presenza di rappresentanti del Wwf. Un evento che rientra nell’iniziativa “Carovana del CoReri”.

Sabato 19 “Biutiful Cauntri”, altro importante film-documentario che racconta la drammatica emergenza legata ai rifiuti della Campania, che vedrà la partecipazione di Raffaele del Giudice, responsabile di Legambiente Campania.

L’ultimo appuntamento è fissato per venerdì 25 con la proiezione del corto cinematografico “VQ14” (Vietato a qualche minore di 14 anni) del regista succivese Angelo Cretella, presente per l’occasione, e del film “Crash” di Paul Haggis.

“Un modo di promuovere ed arricchire il nostro territorio. – commenta l’avvocato Gianni Migliaccio – Ho creduto fin dal primo momento in questo progetto portato avanti dai ragazzi dell’associazione CamUrrà, il nostro territorio ha bisogno di nuove leve, dell’energia di ragazzi come quelli di questo sodalizio, per costruire un’alternativa valida di società”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico