Esteri

Sudan, giornalista con i pantaloni non sarà frustata

Lobna Ahmed Al Hoseini KHARTOUM. Era finita sottoprocesso in Sudan per avere indossato pantaloni in pubblico e rischiava di essere frustata. Ma alla fine Lobna Ahmed Al Hoseini ha vinto: pagherà solo un’ammenda di 200 dollari.

La quarantenne sudanese, giornalista e commentatrice del giornale di sinistra Al Sahafa (La stampa) dove tiene una coraggiosa rubrica dal titolo “Gli uomini parlano”, nonché collaboratrice del settore media delle Nazioni Unite in Sudan, rischiava fino a quaranta frustate. Lobna è stata fermata lo scorso 3 luglio dalla polizia di Khartoum assieme ad altre 12 donne perché indossava in pubblico un paio di jeans, abbigliamento giudicato nel Paese poco consono a una donna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico