Esteri

Messico, prete impazzito dirotta un aereo

Josè Marc Flores PereyraCITTA’ DEL MESSICO. Un prete boliviano ha dirottato un volo dell’AeroMexico con 104 passeggeri a bordo.

L’aereo era partito dalla Bolivia e, dopo uno scalo a Cancun è stato dirottato e costretto ad atterrare a Città del Messico dove il prete, probabilmente impazzito, si è arreso e ha fatto scendere tutti i passeggeri prima di essere catturato.

Un prete boliviano probabilmente impazzito, è l’autore del dirottamento aereo che ha terrorizzato per alcune ore il Messico. Il volo dell’AeroMexico con 104 passeggeri a bordo era partito dalla Bolivia e, dopo uno scalo a Cancun è stato dirottato e costretto ad atterrare a Città del Messico dove l’uomo si è arreso e ha fatto scendere tutti i passeggeri prima di essere catturato.

Josè Marc Flores Pereyra,45 anni, pastore di una Chiesa evangelica, residente in Messico, ha detto diessere statospinto da “una rivelazione divina”. Ha detto di avere avuto la percezione che “il Messico fosse in pericolo, a causa di un terremoto”. In passato Pereyra èstato detenuto in Bolivia accusato di un furto e sarebbe tossicodipendente.

Nelle dichiarazioni alla polizia, l’uomo ha spiegato che il giorno del sequestro, il 9 settembre 2009 ha un valore cabalistico. La scritta 9/9/09, ribaltando le tre cifre si trasforma nella sequenza 6,6,6, il numero del diavolo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico