Caserta

“Usa la testa, non berti la vita”

 CASERTA. Ha avuto inizio, presso l’Istituto Comprensivo “Ruggiero” di Caserta, il primo degli appuntamenti previsti dalla Campagna di sensibilizzazione e di Educazione al consumo di alcool “Usa la testa non berti la vita”.

Il progetto, elaborato e coordinato dall’Asips – azienda speciale della Camera di Commercio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provincialedi Caserta, è rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado della Provincia. L’incontro è stato ottimamente coordinato dai docenti Silvana De Simone e Mariella Tescione, che hanno anche distribuito ai giovani partecipanti opuscoli informativi sul tema. Ad introdurre i lavori il dirigente scolastico Adele Vairo, che ha ringraziato ildottor Luigi Rao, direttore dell’Asips e ladottoressa Maria Grazia Guarino, referente dell’educazione alla legalità ed alla salute dell’Usp di Caserta, presenti in sala, per la preziosa opportunità formativa resa con questa iniziativa al mondo della scuola casertana. Alta deve essere la soglia di attenzione da volgere al preoccupante fenomeno del consumo di alcool tra i giovani e, per contrastarlo efficacemente, si devono adoperare tutte le risorse possibili. La dirigente Vairo, che ha da subito aderito al progetto proposto dall’Asips, ha dichiarato: “L’Istituto Ruggiero vi si dedicherà in correlazione con le altre progettazioni e laboratori già messi in atto sulle tematiche della Educazione alla Cittadinanza attiva, in linea con le attuali tendenze normative ed al servizio degli alunni, delle loro famiglie, del territorio”.

Di seguito ha preso la parola il dottorLuigi Rao, direttore dell’Asips. Rivolgendosi agli alunni, ha ribadito che l’iniziativa è un progetto pilota della Provincia, atto a contrastare il fenomeno crescente dell’uso e abuso di alcool in fase preadolescenziale. Ha inoltre spiegato quanto sia fortemente innovativa, dal momento che favorisce l’incontro tra mondo delle Imprese ed alunni delle scuole Secondarie di primo grado. È sui giovani, ha continuato il dottor Rao, che soprattutto si deve intervenire per costruire una idea consapevole e responsabile di Cittadinanza.

La dottoressa Guarino ha messo in evidenza la necessità di una opportuna sinergia operativa tra scuola ed enti ed istituzioni del territorio, per influire concretamente sulle complesse tematiche che mettono a rischio la serenità ed il benessere dei nostri giovani. Gli alunni, dopo avere assistito con attenzione ad una proiezione di slides sul tema, hanno interagito vivacemente durante il dibattito brillantemente condotto dalla psicologa Rosanna Granturco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico