Caserta

Scuola, il Pd casertano manifesta accanto ai precari

Enzo Iodice CASERTA. Il Partito democratico casertano promuove per mercoledì 9 settembre, dalle ore 10 alle 12, un sit-in di protesta davanti alla sede dell’Ufficio scolastico provinciale di Caserta, in via Ceccano, per sostenere la lotta dei precari del mondo della scuola contro i tagli del Governo Berlusconi.

L’iniziativa è stata decisa al termine dell’incontro di ieri sera del Circolo d’Ambiente Scuola del partito, su iniziativa del responsabile del Dipartimento Istruzione, Anna Rainone.

“Siamo di fronte a un gravissimo attacco alla scuola pubblica – spiega Rainone – in particolare a quella della nostra provincia, la più colpita in rapporto al numero di studenti. Proprio qui invece occorre più scuola quale baluardo all’illegalità e alla devastante crisi economica”.

Il Pd considera “encomiabile” l’impegno della Regione Campania, che per prima ha stipulato un accordo con il Governo, stanziando 20 milioni di euro a integrazione del 30 per cento del reddito di 4200 precari della scuola. Il segretario provinciale Enzo Iodice sottolinea: “Tutto il Partito Democratico della provincia di Caserta è impegnato in ogni sua articolazione nella battaglia a difesa della scuola pubblica. Dai parlamentari ai consiglieri regionali fino al Dipartimento Scuola, il Pd sta cercando di impedire la perdita di quasi mille posti di lavoro nel settore, un colpo mortale al tessuto sociale ed economico di Terra di Lavoro”. “Non mi meraviglia – incalza Iodice – l’imbarazzo del centrodestra casertano. I tanti parlamentari del Pdl nominati in Terra di Lavoro non solo restano in silenzio di fronte allo scempio che sta attuando il Governo da loro sostenuto, ma ovviamente non accennano nemmeno a una possibile difesa della politica governativa, semplicemente perché è indifendibile. Ma è davvero questa la classe dirigente che i cittadini vogliono per la provincia di Caserta? L’unico provvedimento serio per far intravedere un orizzonte possibilmente più sereno ai precari è quello firmato dalla Regione Campania e voluto dal governatore Bassolino, non a caso applaudito anche dalla Gelmini. Un provvedimento che certo non risolve la questione dei tagli, ma almeno attenua il disagio di chi all’improvviso si trova senza più un lavoro in un contesto già difficile”.

Per Iodice la strada da seguire va proprio in questa direzione: “Il Pd sosterrà i contratti di solidarietà, che non devono restare una chimera, ma trovare concreta applicazione e risorse aggiuntive; inoltre chiediamo l’intervento di tutte le istituzioni provinciali, attraverso la convocazione del tavolo interistituzionale, così come auspicato dall’onorevole Graziano, per avviare interventi specifici a favore del nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico