Caserta

Piano energetico provinciale: critiche di Magliocca (Pdl)

Giorgio MaglioccaCASERTA. L’amministrazione provinciale guidata dal commissario prefettizio Biagio Giliberti ha pubblicato le linee di indirizzo strategico per la riduzione dei gas da effetto serra e la produzione di energia elettrica in Terra di Lavoro.

I comuni ed i cittadini per 60 giorni potranno prendere visione del documento e magari presentare osservazioni o controdeduzioni. Ad intervenire sulla questione il sindaco di Pignataro Maggiore, Giorgio Magliocca, capogruppo uscente del Pdl in Provincia di Caserta.

“Il mio è un giudizio negativo. – ha esordito l’esponente del Pdl – Il documento presentato dall’amministrazione provinciale è scarno di notizie e proposte. Manca una vera e propria analisi approfondita delle criticità energetica di Terra di Lavoro, ma soprattutto manca un serio piano di azione teso ad incrementare la produzione di energia da fonte rinnovabili per la riduzione dei gas da effetto serra. In particolare – ha continuato la giovane fascia tricolore – non si individuano i criteri per la individuazione dei siti dove verranno realizzati i nuovi impianti di trasformazione di energia, non viene individuato una strategia per cambiare rotta circa la produzione di energia nella nostra provincia che attualmente dipende ancora per oltre il 90% dalla combustione di gas e petrolio . Non è individuato un piano per favorire interventi tesi alla produzione di energia da impianti fotovoltaici ed eolici. Insomma – ha concluso Magliocca – il piano risulta essere il frutto di un’analisi esclusivamente tecnica dove manca l’apporto delle associazioni di settore e della politica che evidentemente è troppo impegnata nella ricerca di nomi da presentare alle prossime competizioni elettorali e poco interessata ai veri problemi della nostra provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico